Bidoncini del Trash, ecco quali sono i peggiori programmi tv del 2024

Sono 12 i peggiori in assoluto: su tutti spiccano la nona edizione di Ciao Darwin e la fiction Maria Corleone

0
719
Paolo Bonolis in Ciao Darwin e Rosa Diletta Rossi in Maria Corleone
Ciao Darwin e Maria Corleone, due dei peggiori programmi tv del 2024 per il Moige

Dopo aver premiato Gf Vip ed Emigratis nel 2023, l’Osservatorio Media del Moige incorona i peggiori programmi tv del 2024 con la consegna dei Bidoncini del Trash. Il Movimento Italiano Genitori valuta la stagione televisiva appena conclusa con le sue faccette (media, sorridente e triste), i premi e le stelle alle trasmissioni più meritevoli. Per i peggiori ci sono i Bidoncini che quest’anno arrivano a 12 complessivi.

Peggiori programmi tv del 2024: ecco quali sono

Il peggior programma delle tv generalista è la nona edizione di Ciao Darwin, un programma “di scarsa qualità, che si nutre del gossip e dello scandalo, o tende a trattare con leggerezza temi sociali importanti, spettacolarizzando il dolore umano e non risparmiando volgarità gratuita, ecc., irrispettoso dell’intelligenza, del buon gusto e delle sensibilità degli spettatori e soprattutto dei minori”.

Il varietà di Canale 5 condotto da Paolo Bonolis – “il solito fuoriclasse, con la battuta pronta e la trasmissione in pugno, ma in questo contesto il suo talento appare sprecato” – è fatto di “balletti, abiti succinti e inquadrature dettagliate, e soprattutto prolungate” che “servono solo per mettere in esposizione il corpo femminile e aumentare la libido dei telespettatori”. In fin dei conti Ciao Darwin “centra il suo obiettivo di far passare serate spensierate, ma sicuramente non è educativo e appare sempre più fuori moda”.

Sempre su Canale 5 non fa meglio la fiction Maria Corleone, saga di famiglia tra mafia e lotte di potere. In questo caso, a non convincere il Moige sono “una sensazione di già visto” e “le scene di violenza, pur se con un minor spargimento di sangue rispetto al passato”. Nello spin-off di Rosy Abate con Rosa Diletta Rossi “valori importanti come legalità e famiglia vengono ripetutamente sminuiti dal comportamento dei protagonisti”.

Moige, promossi e bocciati di Un anno di zapping 2024

I restanti Bidoncini del Trash vanno a Deep contro Heard, il processo tra gli ex coniugi diventato una docu-serie Netflix, al film Fair Play, thriller erotico Netflix con Phoebe Dynevor e Alden Ehrenreich, alle serie Gen V (spin-off di The Boys dai fumetti di Garth Ennis e Darick Robertson), Supersex (con Alessandro Borghi nel ruolo di Rocco Siffredi) e Hazbin Hotel, animazione “luciferina” a base di black humor e umori LGBT. Completano il parterre dei peggiori gli spot Il divino quotidiano delle patatine Amica Chips e Leggende di strada dal 1963 della birra Ceres e i video dei tiktoker Leila Kaouissi e Thomas Rossini e dell’influencer Maria Sofia Federico.

A fronte dei diseducativi, ci sono i promossi con faccetta sorridente: 97 tra programmi, film, serie, fiction, documentari e contenuti web che spiccano perché “senza elementi trash o contenuti inappropriati”. Si va da Affari tuoi e Colpo di luna di Virginia Raffaele al biopic storico Mameli – Il ragazzo che sognò l’Italia e la serata speciale Dedicato a… Maurizio Costanzo. Sono invece 37 le trasmissioni a cui è assegnato il Premio Moige: tra le più meritevoli ci sono la terza edizione di Dalla strada al palco con Nek, la sesta stagione di Dottori in corsia con Eleonora Daniele, la fiction I fantastici 5 con Raoul Bova e il talk In altre parole con Massimo Gramellini, passato dalla Rai a La7. La lista completa è sul sito del Moige.