I film al cinema dal 7 dicembre: cosa vedere in sala nel ponte dell’Immacolata

Sette le novità che si affacciano sugli schermi, tra cui il ritorno di Woody Allen e la commedia italiana "Improvvisamente a Natale mi sposo"

0
271
Scene di Un colpo di fortuna, Prendi il volo e Improvvisamente a Natale mi sposo, tre dei nuovi film al cinema dal 7 dicembre
Un colpo di fortuna, Prendi il volo e Improvvisamente a Natale mi sposo, tre dei nuovi film al cinema dal 7 dicembre

Saranno 7 milioni gli italiani in viaggio per il weekend lungo dell’Immacolata. Per chi non si concede una breve vacanza e resta a casa, ci sono i film al cinema dal 7 dicembre, sette titoli per tutti i gusti: dalla commedia natalizia all’animazione passando per il ritorno di un autentico maestro come Woody Allen. Sarà interessante vedere fino a quando C’è ancora domani manterrà la vetta del box-office, considerando che dalla prossima settimana arrivano Ficarra e Picone, la storia delle origini di Willy Wonka e la nuova animazione Disney.

I nuovi film al cinema dal 7 dicembre

Come si consueto, la settimana si è aperta con tre uscite speciali. Per i 100 anni di Warner Bros, è tornato in sala in versione rimasterizzata in 4K I Goonies, cult degli anni Ottanta frutto della collaborazione tra Steven Spielberg, Chris Columbus e il mai troppo compianto Richard Donner. La Cineteca di Bologna riporta sugli schermi restaurato in 4K Io ti salverò, il primo thriller psicologico di Alfred Hitchcock con Ingrid Bergman e Gregory Peck. È rimasto fino al 6 dicembre in sala Paolo Conte alla Scala – Il Maestro è nell’anima, film-concerto e dietro le quinte sul prestigioso live tenuto lo scorso febbraio dal cantautore piemontese al teatro d’opera più famoso del mondo. Per il resto, ecco la regolare programmazione dei nuovi film al cinema dal 7 dicembre.

Un colpo di fortuna

La gallerista Fanny (Lou de Laâge) e l’imprenditore Jean (Melvil Poupaud) sono una coppia apparentemente perfetta. La loro relazione si incrina quando Fanny incrocia per caso l’ex compagno di liceo Alain (Niels Schneider), diventato un affermato scrittore. Ai tempi della scuola, infatti, i due erano segretamente innamorati l’una dell’altro. Più passano i giorni e più Fanny è travolta dalla passione per Alain, ma Jean è un uomo geloso e possessivo e comincia a insospettirsi. Presentato Fuori Concorso a Venezia 80, il cinquantesimo film di Woody Allen (primo girato in francese) è una commedia romantica tinta di giallo, con uno sguardo al thriller perfido in stile Match Point. Nel cast anche Valérie Lemercier, Sara Martins e Grégory Gadebois.

Il trailer di Un colpo di fortuna

Improvvisamente a Natale mi sposo

Con l’avvicinarsi delle festività natalizie, Lorenzo (Diego Abatantuono) si prepara a trascorrere le vacanze con la famiglia nel suo albergo di montagna. La tranquillità della figlia Alberta (Violante Placido) e della nipote Chiara (Sara Ciocca) è sconvolta dalla notizia che il padre ha una nuova fidanzata, Serena (Carol Alt), e intende sposarla proprio il giorno di Natale. È il sequel di Improvvisamente Natale, conferma la squadra del primo film (Francesco Patierno alla regia, la sceneggiatura di Federico Baccomo) e anche il risultato: un cinepanettone simpatico, con un ottimo cast di contorno (Elio, Nino Frassica, il Mago Forest) e privo di volgarità, ma anche senza particolari guizzi.

Il trailer di Improvvisamente a Natale mi sposo

Prendi il volo

I Mallard sono una famiglia di anatre prigioniere della routine. L’avventurosa mamma Pam riesce a convincere l’iperprotettivo e ansioso papà Mack ad andare tutti insieme in vacanza, deviando verso la Giamaica durante la loro migrazione dal New England a New York. Naturalmente il viaggio si rivela costellato di incontri particolari, da quello con una gang di piccioni a quelli con il depresso zio Dan e un pericoloso chef newyorkese. Prodotta da Illumination (lo studio di Cattivissimo me e Super Mario Bros. – Il film) e diretta da Benjamin Renner e Guylo Homsy, una classica animazione riservata esclusivamente alle famiglie.

Il trailer di Prendi il volo

Il male non esiste

Takahashi, potente funzionario della multinazionale Playmode, viene spedito assieme alla collega Mayuzumi da Tokyo nella prefettura di Nagano. La loro missione è convincere la tentennante comunità di Harasawa, un piccolo villaggio di montagna, ad acconsentire ad un importante progetto di glamping (il camping di lusso) che potrebbe arricchire la zona. Il piano, però, non convince Takumi e Hana, padre e figlia che si prendono cura di quell’angolo di paradiso. Dopo il successo di Drive My Car, vincitore dell’Oscar 2022 come miglior film internazionale, il regista giapponese Ryusuke Hamaguchi torna con un dramma d’autore sul conflitto tra natura e cultura, segnato dalle straordinarie musiche di Eiko Ishibashi e da un finale crudele ma necessario: l’imperdibile della settimana.

Il trailer di Il male non esiste

Il padiglione sull’acqua

Ancora Giappone in questo documentario che Stefano Croci e Silvia Siberini dedicano al lavoro di Carlo Scarpa, uno dei più importanti architetti e designer del Novecento. Veneziano di origine e autore di organismi indimenticabili, Scarpa coltivava un’autentica passione per la cultura giapponese, che rappresentò per lui sia un universo a cui ispirarsi che la fine della sua esistenza. Quando gli fu assegnata la laurea honoris causa nel 1978, prima ancora di riceverla perché all’apice della sua carriera si trovava a Sendai, l’architetto scivolò per le scale e perse la vita. In quel periodo, Scarpa stava ripercorrendo i tragitti del poeta errante Matsuo Bashō, il massimo maestro della poesia haiku.

Il trailer di Il padiglione sull’acqua

The Eternal Memory

Il secondo documentario della settimana arriva dal Cile ed è passato per la sezione Panorama della Berlinale 73. La regista Maite Alberdi, già candidata all’Oscar con The Mole Agent, dedica questo toccante lavoro alla storia d’amore tra il giornalista Augusto Góngora e l’attrice Paulina Urrutia: i due vivono insieme da più di vent’anni, ma otto anni fa ad Augusto è stato diagnosticato il morbo di Alzheimer. Insieme, la coppia affronta con timore e speranza l’idea che, un giorno, lui non sarà più in grado di riconoscere la sua amata.

Il trailer di The Eternal Memory

La chiocciola

Vittoria (Vittoria Chiolero) è una giovane hikikomori che trascorre tutto il suo tempo chiusa in camera a fotografare le persone dalla finestra, a giocare ai videogame, a leggere fumetti e a guardare video. Con i suoi genitori separati, la ragazza si fida solo del nonno Francesco (Enzo De Caro), un botanico fricchettone che vive isolato in un paesino del Cilento. È lì che Vittoria si rifugia per ritrovare se stessa. Scritto e diretto da Roberto Gasparro, uno stracult “dedicato a tutti i ragazzi hikikomori del mondo”.

Il trailer di La chiocciola