I film al cinema dal 5 dicembre: cosa vedere e cosa no

Arrivano il giallo "Cena con delitto", lo spin-off di "Gomorra" e "Qualcosa di meraviglioso" con un tenerissimo Depardieu

Sono nove i film al cinema dal 5 dicembre 2019. L’ultimo mese dell’anno si apre con un weekend che vede l’uscita di titoli appetibili quali il giallo Cena con delitto, lo spin-off di Gomorra e un paio di feel-good movie francesi perfetti per l’approssimarsi delle feste. Ma il successo di Frozen 2 prosegue indisturbato e finché non arriveranno Ficarra e Picone e Star Wars sarà difficile scansarlo dalla vetta del box-office. Oltre ai 9 titoli di cui vi presentiamo trame, trailer e consigli, è stato tre giorni nelle sale I due Papi, ricostruzione del “passaggio di consegne” tra Benedetto XVI e papa Francesco e gara di bravura tra i protagonisti Anthony Hopkins e Jonathan Pryce. Dal 20 dicembre sarà su Netflix.

Gérard Depardieu e Ahmed Assad e Marco D'Amore nei film Qualcosa di meraviglioso e L'immortale
Qualcosa di meraviglioso e L’immortale

Cena con delitto – Knives Out
Smesso lo smoking di 007 (No Time to Die, il 25esimo capitolo della saga nelle sale dall’8 aprile, sarà il suo ultimo Bond), Daniel Craig diventa un detective privato glamour e implacabile nel giallo a incastri di Rian Johnson. Il cast è stellare (Jamie Lee Curtis, Toni Colette, Michael Shannon, Katherine Langford, Chris Evans, Don Johnson, Christopher Plummer) e il whodunnit alla Agatha Christie appassionante: applauditissimo al Festival di Toronto, un perfetto film delle feste.

L’immortale
Marco D’Amore “resuscita” Ciro Di Marzio e passa dal piccolo al grande schermo. L’attore scrive (con Leonardo Fasoli, Maddalena Ravagli e Francesco Ghiaccio), dirige e interpreta questo ritorno alle origini del personaggio-chiave di Gomorra: il terremoto del 1980, l’educazione criminale per le strade di Napoli, la morte, la rinascita e la leggenda dell’immortalità. Passato e futuro si incrociano in un inedito crossover tra cinema e televisione: imperdibile per i fan della serie.

I film al cinema dal 5 dicembre 2019

Il paradiso probabilmente
Il geniale regista palestinese Elia Suleiman (Il tempo che ci rimane, Intervento divino) realizza l’ennesimo capolavoro della sua splendida carriera. Una commedia buffa e acida sul significato profondo di concetti come identità e appartenenza nel mondo di oggi. La fuga paradossale di un palestinese che scappa dalla Palestina, solo per accorgersi che il suo Paese è ovunque, da Parigi a New York. Camei spassosi di Gael García Bernal e Vincent Maraval. Tra Jacques Tati, Jerry Lewis e… Suleiman: da vedere.

Qualcosa di meraviglioso
La storia vera di Fahim (il giovanissimo esordiente Ahmed Assad), un ragazzino fuggito dal Bangladesh con il padre e diventato un grande campione di scacchi. Nel mezzo, la difficoltà di ottenere asilo politico e cittadinanza e le lezioni del burbero maestro Sylvain, interpretato da Gérard Depardieu e ispirato ad un altro personaggio reale, Xavier Parmentier. Un commedia edificante ed emozionante vestita da fiaba e dramma sociale.

Film al cinema dal 5 dicembre: cosa vedere e cosa no

L’inganno perfetto
Helen Mirren è Betty, una vedova benestante. Ian McKellen è Roy, un artista della truffa. Il piano è sedurla e manipolarla, ma la natura umana fa brutti scherzi: chi è la vittima e chi il carnefice? Un thriller hitchcokiano dall’umorismo macabro, diretto dal Bill Condon di Twilight, Dreamgirls e La Bella e la Bestia. Tutto già visto, ma la confezione è a dir poco elegante e gli attori sono ineccepibili: riempirà le sale di anziani nelle proiezioni pomeridiane.

Un sogno per papà
Un altro feel-good movie dalla Francia, diretto da Julien Rappeneau. La storia è quella di Laurent (François Damiens), il padre divorziato e alcolista della giovane promessa del calcio Théo, detto “Formica” (da cui il titolo originale, Fourmi). Quando il figlioletto paventa al papà la possibilità di essere reclutato dall’Arsenal, la spirale si trasforma da autodistruttiva in positiva. Un film sulla crisi, morale e materiale, e sulla voglia di ritornare a credere in qualcosa.

Nuovi film al cinema: dicembre 2019 si apre con 9 titoli

I passi leggeri
La curiosa storia di un sacerdote insonne: si chiama Don Luca (a interpretarlo è Fabrizio Rizzolo), di giorno dice messa in una parrocchia della campagna a sud di Milano e di notte attraversa la città dando conforto agli ultimi. Ma mettendo anche a rischio la propria fede. Il regista Vittorio Rifranti è un allievo di Ermanno Olmi e ha realizzato un film indipendente essenziale, rigoroso e completamente fuori moda.

Ghiaie
Arriva al cinema la storia delle apparizioni mariane ad Adelaide Roncalli, la veggente bambina che nel 1944, a 7 anni, raccontò delle 13 volte che la Madonna si materializzò davanti ai suoi occhi, in provincia di Bergamo. Frenata dalla Chiesa che non ha mai riconosciuto le sue visioni, è diventata la “piccola Fatima di Lombardia” con migliaia fedeli in visita a caccia di una grazia. Un oratorio-movie (diretto da un missionario: tale QVQ alias Fabio Corsaro) da dimenticare.

Colomba Legend
Chi ha amato Mai dire TV della Gialappa’s Band non dimentica Vito Colomba e le sue lezioni di regia in onda su RTC. Venticinque anni dopo l’esordio Quattro carogne a Malopasso, il regista di “fichidindia-western” torna con un sequel più sgangherato e povero che mai, tra banditi mascherati e giustizieri solitari. Serie Z ai massimi livelli: oltre i confini dello scult.

Loading...