I film al cinema dal 3 marzo: cosa vedere e cosa evitare

Sono nove i film in uscita questa settimana: guadagna la bellezza di mille schermi il blockbuster The Batman

0
117
Scene dei film The Batman, Cyrano e Luigi Proietti detto Gigi
The Batman, Cyrano e Luigi Proietti detto Gigi: tre dei nove film al cinema dal 3 marzo

Sono nove i nuovi film al cinema dal 3 marzo e su tutti spicca ovviamente The Batman, il blockbuster campione di incassi annunciato che promette di spodestare Uncharted e Assassinio sul Nilo dalla vetta del box-office. Ma questa settimana in sala c’è molto altro, dal cartoon per i più piccoli Lizzy e Red – Amici per sempre alla commedia britannica Il ritratto del Duca.

Tutti i film al cinema dal 3 marzo 2022

Il maggior numero di schermi spetta – nemmeno a dirlo – a The Batman: quasi 1000 sale, un terzo dei cinema italiani. Dietro, parecchio staccato, c’è la rilettura del Cyrano con Peter Dinklage, “fermo” a 250 sale. Ecco tutte le uscite con trame, trailer e consigli su cosa vedere e cosa evitare.

The Batman

Rimandato più volte a causa della pandemia, arriva finalmente in sala l’atteso cinecomics di Matt Reeves. Bruce Wayne è diventato Batman da appena due anni. Ha come alleati soltanto il fedele Alfred Pennyworth e il commissario Gordon per combattere il crimine di Gotham. È infatti in atto una cospirazione di sadici assassini e perversi corrotti per eliminare i pezzi grossi della città. Esce di scena Ben Affleck ed entra un decisamente più credibile Robert Pattinson. Nel resto del super-cast spiccano Zoë Kravitz versione Catwoman, un irriconoscibile Colin Farrell nella parte del Pinguino, un viscido John Turturro nei panni del boss Carmine Falcone e soprattutto un eccezionale Paul Dano rinnovato Enigmista. Ancora più cupo, disperato e violento della trilogia del Dark Knight di Christopher Nolan: per gli amanti del genere e dei fumetti DC, da non perdere. Ma è consigliato anche a chi non segue il DC Extended Universe.

Robert Pattinson e Zoë Kravitz in una scena di The Batman
Robert Pattinson e Zoë Kravitz in The Batman (foto: Warner Bros. Pictures/DC Comics)

Cyrano

La vicenda al centro del classico di Edmond Rostand è nota: il paroliere Cyrano de Bergerac (stavolta Peter Dinklage) aiuta il giovane Christian (Kelvin Harrison Jr.) a conquistare il cuore di Roxanne (Haley Bennett), la ragazza che ama ma a cui non vuole confessare i suoi sentimenti a causa del suo nanismo. Le musiche – centrali in questo adattamento – sono dei fratelli Aaron e Bryce Dessner dei The National. Il regista Joe Wright, quello di Orgoglio e pregiudizio, Espiazione e L’ora più buia, ha definito il suo film “una lettera d’amore all’amore”. Ma si finisce per rimpiangere il Roxanne di Fred Schepisi con uno strepitoso Steve Martin nasone.

Il trailer di Cyrano

Il ritratto del Duca

L’imperdibile della settimana: una deliziosa e brillante commedia ispirata all’incredibile storia vera di Kempton Bunton, l’autista d’autobus di Newcastle che nel 1961 rubò il ritratto del Duca di Wellington di Francisco Goya dalla National Gallery di Londra. I protagonisti sono due icone del cinema British: Jim Broadbent e Helen Mirren. Ovvero Bunton e sua moglie Dorothy. Perché Kempton organizzò quel furto? Per salvare il suo matrimonio e per chiedere al governo inglese di stanziare più fondi per la cura degli anziani. Il regista è Roger Michell, lo stesso di Notting Hill: ha diretto questo film prima della sua prematura scomparsa, avvenuta nel settembre del 2021.

Il trailer della commedia Il ritratto del Duca

Luigi Proietti detto Gigi

È finalmente al cinema il film su Gigi Proietti di Edoardo Leo: un omaggio affettuoso e pieno d’amore a un attore unico. Leo ha seguito Proietti nel suo studio, agli spettacoli e al Globe Theatre. Quando è sopraggiunta la morte improvvisa, ha intervistato gli amici, la famiglia e i colleghi e montato il tutto con materiali inediti delle sue indimenticabili performance. Il risultato è “un viaggio per svelare chi c’era dietro l’uomo di spettacolo”. Il documentario sarà nelle sale soltanto fino al 9 marzo: l’elenco dei cinema che lo proiettano è consultabile sul sito di Nexo Digital.

Il trailer di Luigi Proietti detto Gigi

Red Rocket

Sean Baker è il regista dei bellissimi Tangerine e Un sogno chiamato Florida e questo è il suo ritorno: un acido ritratto della provincia americana che mescola commedia e dramma. Il protagonista è Simon Rex nei panni di Mikey, un attore porno che torna a vivere in Texas con la moglie e la suocera dopo aver cercato fortuna a Hollywood. Quando conosce la giovane e avvenente cassiera di un negozio di ciambelle, il richiamo della sua vecchia vita comincia a farsi sentire. Pungente ma inconcludente: non è un passo falso rispetto ai suoi precedenti lavori, ma non è nemmeno all’altezza delle aspettative.

Simon Rex in una scena del film Red Rocket
Simon Rex in Red Rocket (foto: Drew Daniels / Universal)

Voyage of Time – Il cammino della vita

Ci sono voluti sei anni per vedere sugli schermi il documentario filosofico di Terrence Malick: un viaggio emozionante alla scoperta della nascita (e morte) dell’universo e del futuro che attende l’umanità. Dal Big Bang al nostro presente, un poema meditativo e magniloquente sulle meraviglie della natura e dell’esistenza. Nella versione originale, la voce narrante è di Cate Blanchett.

Una scena del film Voyage of Time
Il cammino della vita secondo Malick (foto: Double Line)

Lizzy e Red amici per sempre

Per le famiglie e i più piccoli è perfetta quest’animazione in stop motion dei registi cechi Denisa Grimmová e Jan Bubeníček tratta dal romanzo bestseller di Iva Procházková. Lizzy e Red sono un topo e una volpe che si incontrano nel paradiso degli animali. Mettono da parte i loro istinti naturali e diventano amici. Quando il loro desiderio di tornare sulla terra si avvera ma li fa rinascere in ruoli opposti, grazie al potere dell’amicizia riescono a superare anche ciò che sembra impossibile. Una favola sulla speranza, il coraggio e l’abbattimento dei pregiudizi.

Una scena del film animato Lizzy e Red amici per sempre
La volpe Red e il topo Lizzy (foto: Adler Entertainment)

Sul sentiero blu

Il regista teatrale, drammaturgo e docente Gabriele Vacis dedica questo documentario ai disturbi dello spettro autistico. La forma scelta per smentire stereotipi, luoghi comuni e pregiudizi sull’autismo è quella del road movie: un gruppo di ragazzi, medici ed educatori camminano per oltre 200 chilometri sulla via Francigena fino ad arrivare a Roma. Un percorso di fatica, divertimento e crescita personale, alla scoperta dell’indipendenza.

Il trailer del doc Sul sentiero blu