Film al cinema dal 29 agosto: cosa vedere e cosa no

Da "5 è il numero perfetto" ad "Attacco al potere 3", tornano ad aumentare le uscite in sala: ecco i nostri consigli

I film al cinema dal 29 agosto sono dieci e almeno due di questi puntano a scalzare (difficilmente) Il Re Leone dalla vetta del box-office. Parliamo di 5 è il numero perfetto (in sala direttamente da Venezia) e Attacco al potere 3, che hanno entrambi 350 schermi a testa. Tornano quindi ad aumentare le uscite rispetto al weekend del 22 agosto, ma non sono tutte novità: occhio però ai “fondi di magazzino”, perché tra questi ci sono almeno due titoli, The Rider e Mademoiselle, che gli appassionati non devono farsi sfuggire.

Scene di 5 è il numero perfetto e Genitori quasi perfetti, due dei dieci film al cinema dal 29 agosto
Toni Servillo e Anna Foglietta e Marina Rocco, gli attori italiani in due dei dieci film al cinema dal 29 agosto

5 è il numero perfetto
Il fumettista Igort (ovvero Igor Tuveri) approda al cinema adattando la sua graphic novel più celebre. Protagonista di questo noir ambientato nella Napoli degli anni Settanta è Peppino Lo Cicero, interpretato da Toni Servillo: un gangster in pensione costretto a tornare in azione con l’amico Totò Macellaro (Carlo Buccirosso) per vendicare la morte del figlio. “È la storia di una rinascita – ha detto Igort – al di fuori di quella città magica e brutale, poetica e violenta, nella quale genio e miseria convivono in quell’equilibrio così ben evocato dai più grandi narratori partenopei”: piaccia o meno, è un film da vedere.

Attacco al potere 3
Torna la guardia del corpo Mike Banning, interpretato da Gerard Butler, e stavolta non c’entrano i terroristi nord-coreani né i jihadisti pakistani. L’agente dei servizi segreti è accusato di aver preso parte al tentativo di assassinio del Presidente Trumbull (Morgan Freeman). Incastrato come capro espiatorio e braccato dall’Fbi, Banning ingaggia una corsa contro il tempo per scovare i veri colpevoli. Chi ha amato la saga action vada a vederlo, tutti gli altri si astengano in serenità.

I film al cinema dal 29 agosto

Genitori quasi perfetti
Al suo secondo film, la regista Laura Chiossone dirige una commedia amara (Una mamma imperfetta meets Perfetti sconosciuti) sull’ipocrisia dei legami affettivi dell’attuale borghesia. Un ricco cast (Anna Foglietta, Paolo Calabresi, Lucia Mascino, Elena Radonicich, Marina Rocco) è protagonista del compleanno di un bambino di otto anni, figlio di una mamma single. Quella che in apparenza è una banale festa si trasforma ben presto in un’esplosione di ansie, insicurezze e nevrosi.

Mademoiselle
Tre anni dopo il passaggio in concorso al Festival di Cannes e l’uscita nelle sale di mezzo mondo, arriva anche in Italia il film di Park Chan-wook (il regista della “Trilogia della Vendetta”), che intanto ha già girato la mini-serie The Little Drummer Girl. Diviso in tre parti, ambientato nel 1930 e ispirato al romanzo Ladra di Sarah Waters (edito da Tea), questo thriller erotico racconta la storia di Sookee (Kim Tae-ri), una ragazza assoldata da un truffatore (Ha Jung-woo) per diventare la cameriera di una ricca ereditiera (Kim Min-hee) e sottrarne il patrimonio. Tuttavia, tra le due donne nasce una forte attrazione. Un melò teso ed elegante sulle egemonie sessuali e di classe: da non perdere.

Blinded by the Light – Travolto dalla musica
Gurinder Chadha, la regista di seconda generazione di Sognando Beckham, racconta la storia di formazione di Javed (Viveik Kalra), un 16enne britannico di origini pakistane che cresce nell’Inghilterra thatcheriana del 1987. Tra rigurgiti fascisti, disoccupazione alle stelle e prodromi del Brexit, Javed troverà la sua voce nelle canzoni del Boss: Bruce Springsteen. Dal romanzo Greetings from Bury Park del giornalista Sarfraz Manzoor, un adattamento didascalico e un po’ banale.

Tutti i film al cinema dal 29 agosto

The Rider – Il sogno di un cowboy
A due anni dalla sua uscita, arriva anche sui nostri schermi il secondo film della regista sino-statunitense Chloé Zhao, premiata alla Quinzaine del Festival di Cannes e scelta da Marvel per dirigere il cinecomics Gli Eterni, in uscita nel 2020. Questa poetica ed intimista epopea nel cuore dell’America è la storia di un giovane cowboy (l’attore non professionista Brady Jandreau) che, dopo aver subito un infortunio alla testa, si impegna a costruirsi una nuova identità e a capire cosa significhi essere un uomo. Un omaggio a Junior Bonner, l’ultimo buscadero di Sam Peckinpah interpretato da Steve McQueen: senza dubbi, il film della settimana. Assolutamente da vedere.

Teen Spirit – A un passo dal sogno
Violet (Elle Fanning) ha 16 anni, vive da sola con sua madre sull’isola di Wight e sogna di fare la cantante. Quando scopre che sono aperte le audizioni per un celebre talent show, decide di partecipare. Questa scelta metterà alla prova il suo talento e la sua ambizione. Diretto e sceneggiato dall’attore Max Minghella, al suo esordio alla regia, un racconto di formazione tra favola, teen movie sul desiderio di una figura paterna ed estetica da X-Factor.

Il mostro di St. Pauli
Fatih Akin non azzecca più un film dai tempi di Soul Kitchen. E allora era il 2009. Stavolta ricostruisce la vera storia di Fritz Honka (interpretato da Jonas Dassler), il serial killer ossessionato da alcol e donne che, tra il 1970 e il 1975, uccise almeno quattro prostitute nel quartiere a luci rosse di Amburgo. Una vicenda sconvolgente e disturbante, raccontata con una irritante chiave grottesca e un moralismo ricattatorio. Da evitare.

Nuovi film al cinema: agosto 2019 riapre la stagione

L’amour flou – Come separarsi e restare amici
Gli attori francesi Romane Bohringer e Philippe Rebbot debuttano alla regia con questa commedia che “ragiona” sulla fine della loro relazione sentimentale. Dopo dieci anni insieme, due figli e un cane, la coppia è scoppiata e non si ama più. Decide allora di rifarsi una vita e “separarsi” in un modo davvero singolare: vivendo in due appartamenti divisi ma comunicanti attraverso la stanza dei figli. Tra doc e finzione, un film raffinato e scanzonato.

Stuber – Autista d’assalto
Buddy movie d’azione con il comico stand-up Kumail Nanjiani e l’ex wrestler Dave Bautista contro l’artista marziale Iko Uwais. I primi sono un impacciato autista di Uber e un poliziotto collerico, il secondo un brutale assassino narcotrafficante sulle cui tracce si mette l’improbabile coppia. Tutto già visto e rivisto, con il regista Michael Dowse, specializzato in commedie sentimentali, che si prende gioco dei luoghi comuni degli action.

Loading...