I film al cinema dal 30 marzo: arrivano Dungeons & Dragons e il Casanova di Salvatores

Nove i titoli che si affacciano nelle sale: soltanto il fantasy che porta sugli schermi il famoso gioco può insidiare "John Wick 4"

0
37
Scene di Il ritorno di Casanova, Pantafa e Quando, tre dei nuovi film al cinema dal 30 marzo 2023
Il ritorno di Casanova, Pantafa e Quando, tre dei nuovi film al cinema dal 30 marzo 2023

Il terzo mese del 2023 si chiude con appena nove nuovi film al cinema dal 30 marzo. Una settimana di magra rispetto ai weekend bulimici delle scorse settimane, caratterizzati da uscite a getto continuo. Stavolta c’è un solo titolo acchiappa-pubblico, il fantasy Dungeons & Dragons, e tre italiani molto diversi tra loro ma con poche speranze di imporsi ai vertici del box-office.

Tutti i nuovi film al cinema dal 30 marzo

Il dominio al botteghino di John Wick 4 continua: uscito il 23 marzo, il quarto capitolo della saga action thriller con Keanu Reeves è già a quota 2,7 milioni di euro. Agli altri – inclusi gli ottimi L’ultima notte di Amore e Stranizza d’amuri, rispettivamente 2,6 milioni e 272.000 euro – non restano che le briciole. Ma occhio a D&D: con l’uscita anticipata, ha incassato 116.000 euro in un solo giorno di programmazione.

Dungeons & Dragons – L’onore dei ladri

Il gioco di ruolo più amato e famoso al mondo arriva al cinema nell’adattamento di Jonathan Goldstein e John Francis Daley. La trama è semplice e ridotta all’osso: l’affascinante bardo Edgin Darvis, padre single di Kira ed ex Harper finito in prigione con la barbara Holga Kilgore, si unisce ad una improbabile banda di avventurieri (l’apprendista stregone Simon Aumar e l’abile truffatore Forge Fitzwilliam) per recuperare una reliquia perduta. Sulla loro strada, ovviamente, troveranno persone molto pericolose. Con un cast stellare (Chris Pine, Michelle Rodriguez, Justice Smith, Hugh Grant, Regé-Jean Page, Sophia Lillis) e un cameo di Bradley Cooper, una comedy d’avventura che riesce in una missione quasi impossibile: soddisfare il pubblico a dir poco esigente del GDR.

Il trailer di Dungeons & Dragons – L’onore dei ladri

Il ritorno di Casanova

Leo Bernardi (Toni Servillo) è un apprezzato regista italiano a fine carriera e con una forte paura di invecchiare. Per il suo prossimo film, decide di raccontare la vita e le avventure di Giacomo Casanova. Durante le riprese, Bernardi si accorge di somigliare tremendamente al personaggio che sta mettendo in scena: un seduttore non più giovane, solo e abbandonato da tutti. L’8 1/2 di Gabriele Salvatores, libero adattamento del romanzo di Arthur Schnitzler, è una commedia amara, tra il comico e il surreale, sulla crisi di mezza età e il disagio personale. Nel cast Fabrizio Bentivoglio, Sara Serraiocco, Natalino Balasso, Ale e Franz, Antonio Catania e Elio De Capitani.

Il trailer di Il ritorno di Casanova

Pantafa

L’inquieta Marta (Kasia Smutniak) si trasferisce con la figlia Nina (l’esordiente Greta Santi) in un paesino delle montagne abruzzesi. La bambina soffre di un disturbo del sonno che le procura terribili allucinazioni. Nonostante l’aria pulita, Nina fa incubi sempre più terrificanti in cui una strega, la “pantafa”, le schiaccia il petto e le ruba il respiro. Regista di casa Fandango all’opera seconda dopo La profezia dell’armadillo, Emanuele Scaringi si tuffa sul folk horror al femminile rielaborando una leggenda popolare e dandogli un taglio contemporaneo particolarmente efficace. Alla sceneggiatura hanno collaborato Vanessa Picciarelli e Tiziana Triana, direttrice editoriale di Fandango Libri e autrice di Le città perdute, il primo volume della trilogia Luna Nera.

Il trailer di Pantafa

Quando

È il 1984 e durante i funerali di Enrico Berlinguer, il 18enne Giovanni (Neri Marcorè) prende una botta in testa e finisce in coma. Dopo 31 anni si risveglia e tutto è cambiato: la sua famiglia, la ragazza, il partito per cui votava, l’Italia. Ad aiutarlo a barcamenarsi in questa nuova realtà ci sono la suora tormentata Giulia (Valeria Solarino) e il giovane Leo (Fabrizio Ciavoni). Non soddisfatto dal disastroso C’è tempo, Walter Veltroni ci riprova: l’ex sindaco di Roma e leader del Pd adatta il suo stesso romanzo (edito da Rizzoli) e realizza un Good Bye, Lenin! all’amatriciana, noioso e radical chic.

Il trailer di Quando

Terra e polvere

Nella Cina rurale di oggi, Youtie e Guiying sono stati strappati alle rispettive famiglie per un matrimonio combinato. Nonostante una vita difficile, il lavoro duro nei campi e il presupposto violento della loro relazione, quello che è nato come un incontro tra due solitudini diventa pian piano un legame solido e prezioso. Tucker Film porta al cinema l’emozionante love story di Li Ruijun con Hai Qing e l’esordiente Wu Renlin, un toccante mélo che ha incantato la Berlinale 72 e il Far East Film Festival di Udine, dove ha vinto il Black Dragon Award e il Silver Mulberry Award.

Il trailer di Terra e polvere

Uomo di fumo

Silvia (Selene Caramazza) è una ragazza che sta cercando da anni l’uomo di fumo, ovvero suo padre (Giorgio Borghetti), una figura misteriosa di cui non sa assolutamente nulla. Durante la sua ricerca entra nel mondo degli adulti grazie alla nonna (Stefania Sandrelli), la donna che l’ha cresciuta e protetta dalle verità scomode sulla loro famiglia, e all’amico Luca (Marco Valerio Montesano), un coetaneo che studia giurisprudenza ed è appassionato di casi irrisolti di cronaca nera. Quello di Giovanni Soldati (il compagno della Sandrelli) è un mix di mystery familiare, love story e road movie “per raccontare l’Italia di oggi con i suoi disagi sociali”.

Il trailer di Uomo di fumo

Evelyne tra le nuvole

Sofia (Eleonora Giovanardi) gestisce un agriturismo completamente green in un paesino dell’Appennino reggiano fuori dal tempo. Fa il Parmigiano con le sue mucche e i suoi clienti sono soprattutto turisti in cerca di pace e relax. Quando un colosso telefonico vuole collocare un ripetitore nella zona, cominciano i guai. A quasi dieci anni da Due uomini, quattro donne e una mucca depressa e a oltre venti da La bruttina stagionata, Anna Di Francisca torna alla regia con una garbata commedia ambientalista, sgangherata ma sincera. Nel cast Antonio Catania, Claire Nebout, Violante Placido e Andrea Roncato.

Il trailer di Evelyne tra le nuvole

Ferite

Emanuele (Daniele Marcheggiani) è un regista teatrale che ha deciso di mettere in scena Netocka Nezvanova, il romanzo incompiuto di Dostoevskij. Alla ricerca di un’attrice per la parte della protagonista, incontra la giovane Irene (Camilla Tedeschi). La ragazza si unisce presto alle poche donne che Emanuele ha amato e alle quali dedica una strana venerazione. Il terzo lungometraggio di Vittorio Rifranti è un film d’autore indipendente e un noir psicologico ricco di colpi di scena: chissà se troverà un suo pubblico.

Il trailer di Ferite

The Last Fighter

Mark è un avvocato in carriera e campione di arti marziali in combattimenti estremi. È persino riuscito ad entrare in un’organizzazione massonica che organizza sanguinari incontri clandestini per strappare ricche vincite sul ring. In realtà, Mark usa i soldi per aiutare le associazioni che si occupano dei bambini siriani, figli di una guerra dimenticata. Per queste Ong lavora la fidanzata Aurora, che è un medico volontario proprio in Siria. L’opera seconda di e con Alessandro Baccini, una sorta di B movie action marzialista low-budget girato in Toscana e dal sapore Jean-Claude Van Damme anni ’90, è lo scult della settimana.

Il trailer di The Last Fighter