Elena Sofia Ricci ospite a Sanremo per presentare Fiori sopra l’inferno, la sua svolta thriller

Lasciata la comedy "Che Dio ci aiuti", l'attrice diventa una profiler a caccia di un serial killer nella miniserie di Carlo Carlei

1
306
Giuseppe Spata, Elena Sofia Ricci e Gianluca Gobbi in una scena della serie Fiori sopra l'inferno
Giuseppe Spata, Elena Sofia Ricci e Gianluca Gobbi in una scena della serie Fiori sopra l'inferno

Sanremo 2023 avrà un ospite speciale nella serata d’apertura di martedì 7 febbraio: Elena Sofia Ricci. L’attrice sarà accanto ad Amadeus per promuovere Fiori sopra l’inferno, la nuova fiction che andrà in onda su Rai 1 proprio a Festival concluso. Sarà un piccolo shock per gli spettatori, perché il suo è un personaggio molto diverso da quelli che ha interpretato fino ad oggi in televisione.

Elena Sofia Ricci, nuova fiction in arrivo su Rai 1

Prodotta da Publispei di Verdiana Bixio, Fiori sopra l’inferno porta sugli schermi l’omonimo romanzo d’esordio di Ilaria Tuti, pubblicato da Tea Libri. La scrittrice friulana ha creato il commissario Teresa Battaglia, un personaggio che ha conquistato editori e lettori in tutto il mondo e che è diventato protagonista di una saga proseguita con i successivi Ninfa dormiente, Luce della notte e Figlia della cenere.

L’adattamento televisivo più che una miniserie è un vero e proprio film in tre parti e porta la firma del regista Carlo Carlei, che ha scritto le sceneggiature con la head writer Donatella Diamanti, Valerio D’Annunzio e Mario Cristiani. Dismessi (non si sa ancora se temporaneamente o per sempre) i panni di Suor Angela in Che Dio ci aiuti, Elena Sofia Ricci si trasforma in Teresa Battaglia, una esperta, burbera ed eccellente profiler di città chiamata in un piccolo paese del Friuli per indagare su un caso sconvolgente: il cadavere di un uomo trovato privo degli occhi.

Elena Sofia Ricci in una scena della serie Fiori sopra l'inferno
Elena Sofia Ricci è l’esperta profiler Teresa Battaglia (foto: Ufficio stampa Rai)

Presto fioccano altri crimini, commessi sempre dalla stessa mano: c’è qualcuno, un serial killer, che sta ammazzando per difendere un gruppo di bambini ignorati e maltrattati da chi dovrebbe proteggerli. Man mano che le indagini vanno avanti, Battaglia si ritrova invischiata in una situazione che si fa molto personale: i complessi e le paure che affronta sono frutto di una violenza subita in passato. Non solo: il commissario è una donna forte, ma è affetta dall’Alzheimer e le prime avvisaglie della malattia iniziano a metterla in difficoltà nel suo lavoro.

Thriller psicologico caratterizzato da un ritmo implacabile, intriso di suspense e con continui colpi di scena, Fiori sopra l’inferno sfrutta un’ambientazione suggestiva e affascinante come le montagne e i boschi del Friuli-Venezia Giulia. Ma sono altrettanto interessanti le riflessioni al centro del racconto su temi importanti come la malattia e la solitudine, le relazioni umane, l’infanzia violata e il lato oscuro che ognuno di noi si porta dentro.

Fiori sopra l’inferno: trama, cast e quando esce

La Ricci ha definito la sua Teresa “un personaggio straordinario” durante la conferenza stampa di presentazione della serie. “È una donna molto speciale, unica – ha spiegato l’attrice –, con un passato doloroso che l’ha fatta diventare ruvida, spigolosa, a tratti virile, antipatica e per certi aspetti respingente. Ma capace di empatizzare sia con una bambina che è stata violata, ma anche con il killer, perché si domanda da quale razza di inferno possano venire queste creature mostruose. Non ha la pistola: la sua arma è la mente, il cuore. Con la sua anima fragile ed instabile combatte il mostro fuori da sé ed il mostro dentro di sé”.

Accanto ad Elena Sofia Ricci ci sono Gianluca Gobbi e Giuseppe Spata: i due interpretano l’ispettore capo Giacomo Parisi, collega di vecchia data di Battaglia, e il giovane Giuseppe Marini, al suo primo incarico a Udine. Massimo Rigo è il sindaco (ed ex poliziotto) Hans Knauss, Urs Remond è il dottor Ian, medico in pensione del paese. Completano il cast i piccoli Lorenzo McGovern Zaini, Vittorio Garofalo, Ruben Santiago Vecchi e Tosca Forestieri nei ruoli di Mathias, Diego, Oliver e Lucia, ovvero i bambini che il killer ha deciso di proteggere, a modo suo.

Girata in Friuli tra Tarvisio, Malborghetto, Camporosso, Val Saisera, Lago del Predil, Coccau, Pontebba e Udine, Fiori sopra l’inferno va in onda a partire da lunedì 13 febbraio alle 21:25 su Rai 1. Gli episodi sono sei in tutto: la rete ne manda in onda due a serata per tre appuntamenti complessivi. Il finale con l’ultima puntata è quindi previsto per il 27 febbraio.

1 COMMENT