Stranizza d’amuri, il trailer del nuovo film di e con Giuseppe Fiorello al cinema dal 23 marzo

1
227
Immagine dal film Stranizza D'Amuri di Giuseppe Fiorello
Stranizza D'Amuri di Giuseppe Fiorello

Stranizza D’Amuri, è il nuovo film di Giuseppe Fiorello che lo vede nel ruolo di attore, sceneggiatore, produttore e regista, porta sul grande schermo una storia di un’amicizia e di un amore senza tempo, mai consumato e per sempre ricordato.

L’omonimo titolo è anche una canzone di Franco Battiato, Stranizza d’amuri, è un omaggio al Maestro siciliano la cui musica è grande protagonista del film. Distribuito da BIM Distribuzione, Stranizza d’amuri, il primo lungometraggio da regista di Giuseppe Fiorello esce nelle sale al cinema dal 23 marzo.

Stranizza D’Amuri, scritto, diretto e interpretato da Giuseppe Fiorello al cinema dal 23 marzo

Ambientato tra Noto, Marzamemi, Ferla, Buscemi, Priolo e Pachino, il film è interpretato da Gabriele Pizzurro e Samuele Segreto. Al loro fianco Fabrizia Sacchi e Simona Malato nei ruoli delle rispettive madri.

Stranizza d’amuri è dedicato a Giorgio e Antonio, vittime del delitto di Giarre, avvenuto nel 1980 in provincia di Catania.

Immagine dal film Stranizza D'Amuri di Giuseppe Fiorello
Stranizza D’Amuri di Giuseppe Fiorello

Trailer di Stranizza D’Amuri, diretto e interpretato da Giuseppe Fiorello

Giugno 1982, in una calda Sicilia che freme per la Nazionale Italiana ai Mondiali di calcio, due adolescenti, Gianni e Nino, si scontrano con i rispettivi motorini lungo una strada di campagna. Dallo scontro nasce una profonda amicizia, ma anche qualcosa di più, qualcosa che non viene visto di buon occhio dalle famiglie e dai ragazzi del paese. Coraggiosi e affamati di vita, Gianni e Nino non si curano dei pregiudizi, delle dicerie e vivono liberamente. Una libertà che gli altri non comprendono e non sono disposti ad accettare… Stranizza d’amuri è dedicato a Giorgio e Antonio, vittime del delitto di Giarre, avvenuto nel 1980 in provincia di Catania.

1 COMMENT

  1. […] Girato tra Noto, Marzamemi e Priolo, il film omaggia nel titolo una famosa canzone di Franco Battiato. Pur volendo realizzare una storia universale, Fiorello ci tiene a precisare che l’ipotesi dell’omicidio-suicidio resta “un modo per lavarsi meglio la coscienza”. Chissà che il film non aiuti a fare davvero chiarezza. Prodotto da Eleonora Pratelli e Riccardo Di Pasquale di Iblafilm e Fenix Entertainment, Stranizza d’amuri è distribuito da BiM: qui il trailer ufficiale. […]