Star in the Star è davvero un plagio di Tale e Quale Show e Il cantante mascherato?

Durante la conferenza stampa di "Tale e Quale", Carlo Conti e il direttore Stefano Coletta tornano sulla questione

0
315
Primi piani di Ilary Blasi e Carlo Conti
Ilary Blasi e Carlo Conti

Un colorato celebrity show, nel quale dieci concorrenti vip, abili nell’arte del canto, si immedesimano in altrettante star italiane o internazionali – da Mina e Zucchero a Lady Gaga e Elton John – imitandole in tutto e per tutto. Ricorda Il cantante mascherato e Tale e Quale Show? È Star in the Star, il nuovo programma Mediaset che debutta giovedì 16 settembre in prima serata su Canale 5. Affidata a Ilary Blari, la trasmissione non è un format originale, com’è evidente da queste premesse.

Star in the Star: polemica sul format di Canale 5

Prodotto da Banijay Italia, Star in the Star è l’adattamento del tedesco Big Performance – Wer ist der Star im Star?, a sua volta basato sul sudcoreano Bongmyeon ga-wang, il format di The Masked Singer. Le affinità con Il cantante mascherato e Tale e Quale Show, in effetti, sono parecchie.

Ci sono persino i trucchi prostetici (la ricostruzione del volto per mezzo di artefici iper-realistici in silicone e platino) e la detection: i partecipanti sono avvolti dal mistero, nemmeno la Blasi sa chi siano.

A giudicare le loro performance c’è una giuria formata da Claudio Amendola, Marcella Bella e Andrea Pucci. I tre decidono al termine di ogni puntata quale concorrente salvare e quale eliminare, fino a decretare il vincitore finale.

Le forti similitudini di Star in the Star con Il cantante mascherato e Tale e Quale Show non sono sfuggite a Stefano Coletta. Durante la conferenza stampa di lancio dell’undicesima edizione di Tale e Quale, al via venerdì 17 settembre, il direttore di Rai 1 ha rivelato di aver “approfondito la questione Star in the Star”.

Primi piani di Ilary Blasi e Carlo Conti
Ilary Blasi e Carlo Conti (foto: QuiMediaset / Ufficio stampa Rai)

Star in the Star, Canale 5 “sgambetta” Tale e Quale Show?

“Ho parlato con la società di produzione per capirne i dettagli – ha spiegato Coletta –. Mi sento di dire che, nella produzione di format, ci sono tantissime assonanze e somiglianze… Sicuramente Star in the Star ha delle strette affinità con Il cantante mascherato, ci sono delle analogie. Nella mia lunga storia autoriale, penso anche che i programmi si possono giudicare nelle somiglianze soltanto nel momento in cui li vediamo, dopo la messa in onda”.

“Io sono sempre una persona onesta – ha aggiunto –: è chiaro che non mi è piaciuto il fatto che vada in onda il giorno prima di Tale e Quale. Ognuno mette in atto le proprie strategie. Io invoco sempre una grande correttezza in tutti noi. Sono una persona pacifica, nella vita e nel lavoro. Auguro un gran successo a Star in the Star e a Tale e Quale”.

Carlo Conti è stato altrettanto diplomatico. “Non entro in queste polemiche – ha detto il conduttore –. Resto nel mio orticello. Mi preoccupo solo di fare al meglio Tale e Quale Show. In tv, c’è spazio per tutti. Quello che conta è la decisione del telespettatore. Il resto sono chiacchiere”. Per poi concludere: “Diventeremo come la Settimana enigmistica! In bocca al lupo a Ilary”.