Don Matteo, Maurizio Lastrico sempre più amato dal pubblico: “L’unico rammarico? La morte di mio padre”

Il pm Nardi della fiction di Rai1 confessa il forte legame con la madre Renna e il dispiacere per la scomparsa del genitore prima del successo

1
276
Maurizio Lastrico
Maurizio Lastrico

L’addio di Terence Hill e l’arrivo di Raoul Bova nella tredicesima stagione di Don Matteo sono resi più dolci dalla permanenza degli altri volti noti rimasti nel cast della fiction. Oltre a Nino Frassica e al suo irresistibile maresciallo Cecchini, il pubblico della serie di Rai1 sta amando sempre di più Maurizio Lastrico, l’interprete del simpatico e affascinante pm Nardi. In questa stagione il magistrato è diviso tra la capitana Anna Olivieri di Maria Chiara Giannetta e la giovane Valentina, la figlia del colonnello Anceschi (Flavio Insinna) alla quale presta il volto Emma Valenti.

Maurizio Lastrico: vita privata tra Genova e i genitori

Lastrico è diplomato presso la Scuola del Teatro Stabile di Genova e ha fatto parecchio teatro e cabaret prima di diventare famoso grazie a Zelig e alle copertine satiriche a diMartedì su La7 con Giovanni Floris.

L’attore ligure ha spesso raccontato che il suo unico grande rammarico è legato ai suoi genitori: le due persone alle quali deve la carriera. Il papà Bruno, dal quale ha preso la vena comica, è morto tre giorni dopo il suo debutto a Zelig e non ha potuto godere dell’affermazione del figlio. La mamma Renata, detta Renna, “si è fatta un mazzo tanto” quando si è separata dal marito ed è rimasta sola con Maurizio.

Renna “faceva le pulizie in casa della gente” ed è stata una donna che “con un’intelligenza emotiva unica” ha capito il desiderio del figlio di tentata la strada difficile della recitazione. Ha detto al giovane Maurizio di fare quello che sentiva ed “era felicissima quando ho lasciato il lavoro per iscrivermi all’Accademia, anche se significava iniziare di nuovo a mantenermi”.

Oggi che è adorato dagli spettatori, Lastrico non dimentica mai che Don Matteo “è un terreno apparentemente superficiale” che dà “tanta visibilità” ma dove “c’è la possibilità di recitare veramente; è una palestra che ritrovi al cinema, a teatro, è la possibilità di crescere come attore”. La fiction gli ha dato anche l’opportunità di tornare a lavorare in gruppo e lui ha risposto investendo tanto “a livello di coinvolgimento che per me, genovese, restio, guardingo e diffidente, è stato un grande passo”.

Emma Valenti e Maurizio Lastrico in una scena della fiction Don Matteo
Le “tentazioni” del pm Nardi di Maurizio Lastrico a Don Matteo (foto: Rai Fiction / Lux Vide)

Maurizio Lastrico, fidanzata si chiama Elisabetta

Resta un punto interrogativo sulla sua vita privata: Maurizio Lastrico ha una fidanzata? Le chiacchiere sono state parecchie quando è apparso accanto a Maria Chiara Giannetta sul palco del Teatro Ariston.

Il Dialogo tra due innamorati, il pezzo che l’attrice ha interpretato al Festival di Sanremo con il collega come partner, è un medley nato per gioco sul set di Don Matteo. Molti hanno speculato su una loro presunta relazione e li hanno dati per fidanzati, specie dopo certe foto circolate sui social, ma lei ha precisato che “in realtà siamo amici: ci confidiamo e ci supportiamo, per questo l’ho voluto al mio fianco nella performance all’Ariston”.

I beninformati sostengono che una fidanzata Maurizio ce l’ha: si chiama Elisabetta. Di lei si sa soltanto che i due si sono conosciuti e innamorati a teatro perché facevano parte della stessa compagnia per uno spettacolo che a causa del lockdown non è mai andato in scena. Da allora, però, sono inseparabili e sono andati a vivere insieme.

1 COMMENT