Gianni Morandi condurrà Sanremo 2023 con Amadeus e per prima cosa ricorda Lucio Dalla: “Non è mai andato via”

Dopo l'annuncio in diretta al Tg1 delle 20, il cantante rivolge il suo primo pensiero all'amico all'inaugurazione di una piazza dedicata al cantautore a Bologna

1
218
Gianni Morandi e Lucio Dalla a Sanremo 2012
Gianni Morandi e Lucio Dalla a Sanremo 2012

Gianni Morandi sarà il co-conduttore del Festival di Sanremo 2023 e il suo primo pensiero, dopo l’annuncio ufficiale di Amadeus in diretta al Tg1 delle 20, è andato all’amico di sempre Lucio Dalla. Il cantante ha presenziato l’inaugurazione di una piazza dedicata al cantautore a Bologna, senza vergognarsi nel farsi vedere visibilmente commosso. Il luogo che l’amministrazione del sindaco Matteo Lepore ha scelto è emblematico: la tettoia Nervi dell’ex mercato ortofrutticolo di via Fioravanti, nel quartiere della Bolognina.

Gianni Morandi, Sanremo 2023 nel nome di Dalla

Lucio Dalla, scomparso a Montreux dieci anni fa, il 1° marzo del 2012, tre giorni prima di compiere 69 anni, è stato un punto di riferimento fondamentale per l’eterno ragazzo di Monghidoro. “Per noi bolognesi – ha detto Morandi – Lucio non è mai andato via, per me lui c’è sempre, lui qui verrà tutti i giorni. Io mi immagino sempre che esca da una porta o da un portico”.

Sono stato suo amico fin da quando aveva 18 anni – ricorda Gianni –, lui non cantava ancora e io invece cantavo già: lui suonava il clarinetto”. Il calcio è stata la loro passione comune: entrambi tifosi del Bologna, che in quegli anni vinceva lo scudetto. “Andavamo allo stadio insieme, poi abbiamo iniziato a parlare anche di musica – racconta Morandi –. Tra noi c’è stato un sodalizio durato molti anni: prima io andavo bene e lui male, poi si sono rovesciate le cose e lui è diventato il numero uno, mentre io sono sparito dalla circolazione. Dopo ci siamo ritrovati, abbiamo lavorato insieme e abbiamo fatto circa duecento concerti”.

Un primo piano di Gianni Morandi
Gianni Morandi (foto: Facebook @giannimorandiofficial)

Gianni Morandi: Amadeus, ti do una mano

Morandi sarà il co-conduttore di Sanremo 2023, dal 7 all’11 febbraio prossimi al Teatro Ariston, dopo aver condotto il Festival nel 2011 e nel 2012. Proprio quella del febbraio 2012 a Sanremo fu l’ultima apparizione televisiva di Dalla. E fu Gianni a convincerlo a partecipare. “Quasi lo costrinsi – rammenta Morandi –. Venne e si inventò quella cosa dove faceva il direttore d’orchestra-cantante. Purtroppo dopo una decina di giorni se n’è andato. Eravamo andati allo stadio insieme, a vedere Bologna-Udinese. Abbiamo anche perso. Lui poi andò in tournée e disse: ci vediamo a Berlino o a Francoforte, una di queste piazze dove eravamo già stati. Poi è successo quello che è successo”.

“Caro Amadeus, non sono con Jovanotti, stasera sono a casa ma mi sono messo lo smoking – ha dichiarato Morandi al Tg1 –. La proposta che mi hai fatto mi ha prima sorpreso e poi entusiasmato. Poi mi sono fatto una domanda: hai fatto Festival straordinari ma anche impegnativi. Nel 2023 avrai fatto 60 anni: hai bisogno di qualcuno giovane, che ti dia una mano. Scherzo Ama: accetto con entusiasmo”. “Chi l’avrebbe mai detto…”, ha poi aggiunto sui social. Ecco invece Gianni all’inaugurazione di Piazza Lucio Dalla.

1 COMMENT