Gerry Scotti positivo: “Ecco i miei sintomi”

«Volevo essere io a dirvelo: ho contratto il Covid-19 – ecco come viene annunciato Gerry Scotti positivo: in prima persona, sul suo account Instagram, con una foto sorridente – Sono a casa, sotto controllo medico. Grazie a tutti per l’affetto e l’interessamento». Il celebre conduttore si accoda alle (purtroppo sempre più numerose) testimonianze che stanno venendo dal mondo dello spettacolo.

Il racconto di Gerry Scotti positivo: “A chi ha preso il virus: per farvi vedere quanto vi sono vicino, me lo sono preso pure io”

Intervistato al telefono dal Corriere.it, il presentatore di Chi Vuol Esser Milionario ha voluto fornire il suo punto di vista non perdendo il suo spirito positivo e cordiale: « Sto abbastanza bene – racconta – e la prima cosa che desidero dire è che voglio essere davvero vicino a coloro che in questo momento sono malati di Covid. Forza e coraggio, non mollate. Per farvi vedere quanto sono vicino a voi, me lo sono preso pure io. Purtroppo temo che prima o poi ce lo dovremo fare tutti, anche se tutti noi pensiamo che non ci capiterà mai».

gerry scotti positivo

Una delle prime domande riguardano la causa che può aver comportato Gerry Scotti positivo: «Sono stato rigorosissimo – risponde – In famiglia siamo al limite del paranoico. Non vedo gli amici e non vedo perfino mio figlio». Tuttavia un tampone ha dovuto farlo, perché «Perchè oggi (lunedì 26 ottobre, n.d.r.) sarei dovuto andare a Roma in treno per registrare “Tu si que vales” e naturalmente noi dobbiamo stare controllati, quindi sabato mattina ho fatto il tampone e sono risultato positivo».

I sintomi: mal di testa, tosse e febbre bassa

Riguardo i sintomi, il presentatore si definisce ‘fortunato’: «Se non ci fosse il Covid avrei pensato a una influenza: mi sento le ossa rotte, ho un po’ di febbriciattola, mal di testa e un po’ di tosse. Direi che sono fortunato. Se me lo faccio così il Covid è decisamente sopportabile. Io comunque non mollo. Registro da casa e ribadisco a tutti: prudenza a chi non ha il Covid e coraggio a chi l’ha preso»