I film al cinema dal 7 novembre: cosa vedere e cosa no

Tra "Le ragazze di Wall Street" capitanate da J.Lo e "Gli uomini d'oro" di Leo e Morelli spunta l'imperdibile Palma d'oro a Cannes 2019

I film al cinema dal 7 novembre 2019 sono 10 e per tre giorni (dal 4 al 6) è passato in sala anche The Irishman di Martin Scorsese, disponibile in streaming su Netflix dal 27. Tra le nuove uscite della settimana, spiccano il ritorno di Jennifer Lopez versione stripper con Le ragazze di Wall Street e il vincitore della Palma d’oro a Cannes 2019, Parasite di Joon-ho Bong. Insomma, ce n’e davvero per tutti i gusti: ecco trame, trailer e consigli su cosa vedere e cosa no.

Jennifer Lopez e Giampaolo Morelli ed Edoardo Leo nei film Le ragazze di Wall Street e Gli uomini d'oro
Jennifer Lopez e Giampaolo Morelli ed Edoardo Leo, tra gli attori al cinema dal 7 novembre

Le ragazze di Wall Street
J.Lo guida un gruppo di spogliarelliste che, colpite dalla crisi, si trasformano in moderne Robin Hood: adescano i ricchi broker di Wall Street, li stordiscono con droga e champagne e intanto svuotano i loro conti. Ispirato ad una storia vera raccontata dalla giornalista Jessica Pressler sul sito The Cut, un film sul sogno americano ormai a pezzi. Lopez ha definito questa performance “una delle cose più difficili che io abbia mai fatto fisicamente”. Negli Stati Uniti la critica l’ha apprezzata: è in pole position per una nomination agli Oscar.

Gli uomini d’oro
Vincenzo Alfieri, alla sua seconda regia dopo I peggiori, prova a virare dalla commedia all’heist movie. Mette insieme un cast di stelle nostrane (Fabio De Luigi, Edoardo Leo, Giampaolo Morelli e Gian Marco Tognazzi) e si ispira ad un fattaccio di cronaca: la rapina di un impiegato postale torinese al portavalori che guidava tutti i giorni. Ne esce fuori un noir cupo e rocambolesco: niente di eccezionale, ma almeno qualcosa di insolito nel cinema italiano.

Parasite
Arriva in sala il film di Joon-ho Bong vincitore della Palma d’oro a Cannes 2019. Sotto forma di commedia tragicomica, il regista coreano racconta la storia di una famiglia povera ma felice, specchio delle differenze di classe di un intero Paese. Bong, autore di altre perle come Snowpiercer, The Host e Memories of Murder, ha definito questo film “una commedia senza pagliacci e una tragedia senza cattivi”. Insomma, poche storie: è l’imperdibile della settimana.

I film al cinema dal 7 novembre 2019

Motherless Brooklyn – I segreti di una città
La seconda regia di Edward Norton, presentata in anteprima come apertura della Festa del Cinema di Roma, è un noir (dal romanzo di Jonathan Lethem) ambientato nella New York degli anni ’50. Norton è Lionel Essrog, un detective privato affetto dalla sindrome di Tourette e chiamato ad indagare sull’omicidio del suo capo, Frank Minna (Bruce Willis). Tutto è ricostruito fedelmente, dalle musiche jazz (di Daniel Pemberton, con un bellissimo brano originale di Thom Yorke e Flea) ai costumi di Amy Roth: a mancare sono tensione ed emozione.

La famosa invasione degli orsi in Sicilia
Lorenzo Mattotti, pittore, illustratore e fumettista di fama mondiale, debutta al cinema con quest’animazione che porta sullo schermo la fiaba scritta da Dino Buzzati nel 1945. Un apologo su una tribù di orsi che, arrivata in una Sicilia remota e fantastica, preferisce tornare sulle montagne piuttosto che rimanere a contatto con la corruzione degli umani. Nel cast di voci, spiccano il compianto Andrea Camilleri, Toni Servillo, Antonio Albanese e Corrado Guzzanti. Da vedere.

La belle époque
La vita tranquilla e noiosa di Victor (Daniel Auteuil) viene sconvolta quando Antoine (Guillaume Canet) gli fa una strana proposta: tornare indietro nel tempo. Non in un periodo a caso, ma in quello che si desidera. Victor sceglie di rivivere la settimana più memorabile della sua vita: quella in cui, 40 anni prima, incontrò il suo grande amore, Margot (Fanny Ardant). Nicolas Bedos firma una ronde amorosa e malinconica, affidata ad un cast strepitoso.

Tutti i film al cinema dal 7 novembre

Attraverso i miei occhi
Il cane Enzo, meraviglioso golden retriver adottato dal pilota Denny (Milo Ventimiglia), racconta la vita trascorsa insieme al suo migliore amico, dall’incontro con la moglie Eve (Amanda Seyfried) al processo per l’affidamento della figlia Zoè. Dirige Simon Curtis (quello di Woman in Gold e Marilyn), dal romanzo L’arte del correre sotto la pioggia di Garth Stein. Un lacrima-movie d’altri tempi, sconsigliato agli animalisti deboli di cuore. Nella versione originale il quadrupede è doppiato da Kevin Costner, in quella italiana da Gigi Proietti.

Una canzone per mio padre
La storia vera di Bart Millard (interpretato da J. Michael Finley) e di come sia arrivato a scrivere con la sua band, i MercyMe, la canzone I Can Only Imagine, ovvero la Christian song più venduta di tutti i tempi. Le violenze del padre (Dennis Quaid), la scoperta della fede, il cambiamento e il perdono del genitore malato di cancro: un tipico film a tematica religiosa, ovvero un biopic moralista che tende a semplificare ogni cosa. A sorpresa, ma neanche troppo, è stato un incasso mostruoso negli States.

Film al cinema: novembre 2019 si apre con dieci titoli

Deep – Un’avventura in fondo al mare
L’animazione della settimana arriva dalla Spagna e si inserisce nel filone eco-ambientalista dedicato ai più piccoli. Nel 2100, il livello delle acque dei mari ha ricoperto la Terra e gli umani hanno deciso di abbandonare il pianeta. Tra i pochi sopravvissuti ci sono il polpo Deep e i suoi amici, il gamberetto Alice e la rana pescatrice Evo, che vivono nelle profondità dell’oceano. Ma quando un incidente distrugge la loro abitazione, cominciano i guai.

Ira
Un ragazzo (Samuele Maritan) incontra una ragazza (Silvia Cuccu). Lui lavora ai mercati, lei è una prostituta. Tra i due nasce una fortissima complicità, che li spinge a compiere un gesto estremo. Mauro Russo Rouge dirige il ritratto di una generazione allo sbando che “attraverso il malessere esistenziale cerca un riscatto”. Un film indipendente italiano poverissimo, che prova ad essere fuori dagli schemi.

Loading...