Ruby Gillman, Insidious, Rido perché ti amo e gli altri film al cinema dal 6 luglio

Dal cartoon della DreamWorks al nuovo capitolo della saga horror fino alla rom-com di e con Paolo Ruffini

0
424
Scene di Ruby Gillman, Insidious - La porta rossa e Rido perché ti amo, tre degli otto film al cinema dal 6 luglio
Ruby Gillman, Insidious - La porta rossa e Rido perché ti amo

Sono otto i nuovi film al cinema dal 6 luglio, in una settimana anticipata dall’arrivo di tre uscite speciali. Lucky Red, per la seconda estate consecutiva, riporta in sala gli irrinunciabili capolavori del maestro Hayao Miyazaki. Il primo della serie è Ponyo sulla scogliera, soltanto in apparenza un film minore del sensei. Per tre giorni, dal 3 al 5 luglio, è stato in sala Ziggy Stardust & the Spiders from Mars – Il film, storico documentario di D.A. Pennebaker (restaurato in 4K) che testimonia il concerto all’Hammersmith Odeon di Londra in cui David Bowie “uccise” il suo celebre alter ego.

Tutti i nuovi film al cinema dal 6 luglio

Insieme agli otto film al cinema dal 6 luglio, è sugli schermi pure Raffa, documentario di tre ore che Daniele Luchetti ha dedicato a Raffaella Carrà, raccontandone il pubblico e il privato. Per vedere il tributo a una delle icone più amate della televisione italiana, a due anni dalla sua scomparsa e a pochi giorni da quello che sarebbe stato il suo ottantesimo compleanno, c’è tempo fino al 12 luglio. Per il resto, ecco cosa si trova nelle sale questo fine settimana.

Insidious – La porta rossa

Dieci anni dopo i fatti di Oltre i confini del male – Insidious 2, Dalton Lambert (Ty Simpkins), il figlio di Josh (Patrick Wilson), è ormai cresciuto e pronto ad andare al college. Il suo sogno universitario si trasforma in un incubo quando i demoni del passato tornano improvvisamente a perseguitare la famiglia. Padre e figlio devono unire di nuovo le forze per avere la meglio e sopravvivere. Il quinto e ultimo capitolo della saga horror creata da James Wan vede il debutto di Wilson alla regia e chiude in grande stile (rivelando terrificanti segreti di famiglia) il franchise: imperdibile, ma solo per i fan.

Il trailer di Insidious – La porta rossa

Ruby Gillman, la ragazza con i tentacoli

Nella cittadina balneare di Oceanside vive Ruby Gillman, una ragazza di 15 anni che combatte ogni giorno con la sua timidezza. Tra una mamma iper-protettiva e un ragazzo che le piace ma la ignora, Ruby fa una scoperta sensazionale che cambia la sua vita: è l’erede diretta della regina guerriera dei kraken, gli enormi mostri marini delle leggende. Tra commedia d’azione e racconto di formazione, l’animazione della DreamWorks diretta da Kirk DeMicco e Faryn Pearl non è il massimo dell’originalità ma ha una dolcezza intrinseca che conquista.

Il trailer di Ruby Gillman, la ragazza con i tentacoli

Hypnotic

Danny Rourke (Ben Affleck), un detective di Austin in Texas, è a pezzi da quando la figlia Minnie di 7 anni è scomparsa misteriosamente. Durante un’indagine, il poliziotto e il suo collega Nicks (J. D. Pardo) scoprono che c’è un rapinatore, noto come Dellrayne (William Fichtner), in grado di ipnotizzare le sue vittime. Quell’uomo potrebbe essere collegato al rapimento della sua Minnie. Con l’aiuto della sensitiva Diana Cruz (Alice Braga), Danny cerca in tutti i modi di catturare l’ipnotista. A quattro anni da Alita – Angelo della battaglia, Robert Rodriguez torna con un action thriller curioso ma altalenante: il regista messicano di El Mariachi, Dal tramonto all’alba e Sin City ha fatto decisamente di meglio.

Il trailer di Hypnotic

Rido perché ti amo

Leopoldo e Amanda stanno insieme da quando facevano le elementari e sono prossimi al matrimonio. Peccato che lui, pasticcere di fama mondiale, pensi solo al lavoro, mentre lei insegna danza ma ha rinunciato al sogno di una carriera da ballerina. A una settimana dalle nozze, arriva la lettera che non t’aspetti: l’Opéra di Parigi chiede ad Amanda una coreografia per un nuovo spettacolo. È la goccia che fa traboccare il vaso e manda in frantumi il loro storico legame. Tutto il paese si mette all’opera per farli ricongiungere, mentre Leopoldo decide finalmente di salvare il loro rapporto. Il film – la quarta regia sempre in zona rom-com del comico Paolo Ruffini – è quello che è, ma conta su un gruppo di bravi attori (da Daphne Scoccia e Barbara Venturato a Loretta Goggi, Greg e Herbert Ballerina), su tutti il sempre ottimo Nic Nocella. Nel cast pure ci sono pure Giulia Provvedi e Malika Ayane.

Il trailer di Rido perché ti amo

Animali selvatici

Matthias (Marin Grigore), un ex minatore emigrato in Germania per lavorare in un mattatoio, torna nel suo paesino in Transilvania, al confine tra la Romania e l’Ungheria. L’uomo ritrova il padre Otto depresso e il figlio Rudi muto a causa di un trauma: ha visto qualcosa nel bosco che l’ha scioccato. Non solo: la pace della piccola comunità è turbata da quando Csilla (Judith State), la dirigente della locale fabbrica di pane ed ex amante di Matthias, ha assunto tre operai cingalesi. Al suo quinto film, presentato in Concorso a Cannes 75, Cristian Mungiu dipinge uno straordinario ritratto della Romania, dell’Europa e del mondo di oggi: un posto contraddittorio e irragionevole, dove le persone “hanno bisogno di identificarsi con un gruppo, di vedere gli altri come potenziali nemici e, non appena qualcosa va storto, di cercare un colpevole tra coloro che non appartengono alla tribù”. Imperdibile.

Il trailer di Animali selvatici

Rodéo

Julia (l’esordiente Julie Ledru) è un’adolescente che vive alla giornata. Ha una passione divorante e quasi animalesca per la moto, tanto che un giorno d’estate incontra un gruppo di motociclisti che praticano il cross-bitume, i rodeo urbani e le sfide clandestine in sella alle due ruote. Unica ragazza in una banda di maschi, Julia stringe nuove amicizie e si fa pure parecchi nemici, fino a quando un incidente non mette tutto in discussione. Opera prima cruda, radicale e febbrile della talentuosa Lola Quivoron, messa in scena con un’energia mozzafiato che è stata premiata a Cannes 75 con il Coup de Cœur della Giura. Da vedere.

Il trailer di Rodéo

Gian Paolo Barbieri – L’uomo e la bellezza

Milanese, proveniente da una famiglia di grossisti di tessuti, Gian Paolo Barbieri è uno dei più grandi fotografi di moda italiani di tutti i tempi. Nel corso della sua lunga carriera, cominciata come attore, operatore e costumista teatrale, ha lavorato con nomi del calibro di Valentino, Versace, Ferré, Armani, Bulgari, Chanel, Yves Saint Laurent, Dolce & Gabbana, Vivienne Westwood e tanti altri. Emiliano Scatarzi dedica all’artista che ha realizzato gli scatti di alcune delle più famose campagne pubblicitarie internazionali un appassionato documentario, realizzato con immagini d’archivio e interviste a chi lo ha conosciuto e lavorato con lui.

Tramonto a nord ovest

Luca (Giuseppe Saccotelli) e Margherita (Margherita Fantini) sono una giovane coppia chiamata ad affrontare l’imminenza di una gravidanza. Ma davanti alla prospettiva della genitorialità, i due ventenni vanno in crisi: lui raggiunge un amico partito per un alpeggio in Svizzera assieme al suo gregge, lei si ritrova sola a riflettere sul futuro. Luisa Porrino, la regista del documentario Porto il velo e adoro i Queen, debutta nella fiction con un piccolo ma intenso racconto di formazione, tutto affidato a esordienti piemontesi sia nel cast artistico che nella troupe. L’elenco delle sale (la distribuzione è indipendente) è sul profilo Facebook di Fargo Entertainment.