Felicità, Gran Turismo, I mercen4ri e tutti i film al cinema dal 21 settembre

Nove novità si affacciano nelle sale, uscite speciali per "Mes petites amoureuses" di Jean Eustache e "Strange Way of Life" di Almodóvar

0
199
Scene di Felicità, Gran Turismo, I mercen4ri, tre dei nuovi film al cinema dal 21 settembre
Felicità, Gran Turismo, I mercen4ri

Sono nove i nuovi film al cinema dal 21 settembre per un’offerta ricca e variegata. Le novità della settimana sono state anticipate da due uscite speciali. I Wonder Classics porta in sala dopo quasi cinquant’anni Mes petites amoureuses di Jean Eustache. Il secondo lavoro del regista francese, un classico del cinema d’infanzia arrivato dopo l’esordio-scandalo La maman et la putain, è presentato nella splendida versione restaurata in 4K a cura di L’Immagine Ritrovata e Cinémathèque suisse.

Tutti i nuovi film al cinema dal 21 settembre

La seconda uscita speciale della settimana è il mediometraggio Strange Way of Life di Pedro Almodóvar, bizzarro western queer con Ethan Hawke e Pedro Pascal amanti e pistoleri. Dopo l’anteprima italiana al Festival di Film di Villa Medici a Roma, il film esce in sale selezionate con Teodora prima di arrivare in streaming sulla piattaforma Mubi. Per il resto, nella distribuzione regolare, il maggior numero di schermi spetta al blockbuster Gran Turismo e alla dramedy italiana Felicità.

Gran Turismo – La storia di un sogno impossibile

La storia vera di Jann Mardenborough (Archie Madekwe), il primo vincitore di GT Academy (il talent organizzato da Sony e Nissan per selezionare il miglior videogiocatore di Gran Turismo e offrirgli come premio un contratto da pilota nel campionato europeo GT) a gareggiare da professionista su una monoposto. Ma coronare il sogno di diventare un vero driver è lungo e faticoso, specie se di mezzo ci sono belve del marketing come Danny Moore (Orlando Bloom) e un allenatore scettico come Jack Salter (David Harbour). Un racconto di formazione ad alta velocità diretto da Neill Blomkamp (il regista sudafricano di District 9, Elysium e Humandroid) che gli appassionati di corse, racing movie e videogame non possono lasciarsi sfuggire.

Il trailer di Gran Turismo – La storia di un sogno impossibile

I mercen4ri – Expendables

A dieci anni dal terzo capitolo, torna la saga dei mercenari di Sylvester Stallone. Il format è sempre lo stesso: stavolta la banda guidata da Barney Ross (alla sua ultima apparizione prima di cedere il testimone a Lee Christmas) deve vedersela con un nuovo avversario: un trafficante d’armi ricco e potente chiamato Suarto Rahmat (Iko Uwais, il campione indonesiano di silat lanciato da Gareth Evans in Merantau e The Raid), che ha a sua disposizione uno sterminato esercito privato. Nel cast insieme a Sly ci sono Jason Statham, Megan Fox, 50 Cent, Dolph Lundgren, Randy Couture, Tony Jaa, Jacob Scipio e Levy Tran.

Il trailer di I mercen4ri – Expendables

Felicità

Desirè (Micaela Ramazzotti) fa la parrucchiera, vive con il professore sessantenne Bruno (Sergio Rubini) ed è un po’ pazza come la sua famiglia. Il padre Max (Max Tortora) è un baby pensionato che si è messo a fare l’entertainer in una rete televisiva locale, la madre Floriana (Anna Galiena) continua a fingere che va tutto bene. Il fratello di Desirè, Claudio (Matteo Olivetti), ha gravi problemi psichici e i genitori tentano di trovargli un lavoro inserendolo nel mondo degli NCC. Ma l’unica che può salvare Claudio è proprio la sorella. Vincitore del Premio Spettatori Armani Beauty della sezione Orizzonti a Venezia 80, l’esordio da regista della Ramazzotti è una commedia drammatica confusa e imperfetta, ma vitale e sincera. Convince soprattutto l’ottimo cast.

Il trailer di Felicità

Il caftano blu

In uno dei suk più antichi di Salé, Halim (Saleh Bakri) e Mina (Lubna Azabal) gestiscono da anni un negozio di caftani, le tradizionali tuniche marocchine cucite con sapienza antica. La malattia di Mina e l’arrivo in bottega del giovane apprendista Youssef (Ayoub Missioui) cambieranno gli equilibri della coppia. Al suo secondo lungometraggio, la regista e sceneggiatrice Maryam Touzani affronta con sentito impegno morale e civile, senza mai cadere nelle trappole del patetico, una tematica delicata come quella dell’omosessualità in una società ancora molto conservatrice: da vedere.

Il trailer di Il caftano blu

La verità secondo Maureen K.

Dopo La padrina – Parigi ha una nuova regina, Jean-Paul Salomé dirige ancora Isabelle Huppert per ricostruire la storia vera di Maureen Kearney, la sindacalista del colosso nucleare francese Areva brutalmente aggredita in casa sua. Dietro quest’assalto violento, c’è il lavoro di Maureen: la scoperta di scottanti segreti di Stato durante la battaglia sindacale per evitare l’accordo commerciale tra la multinazionale e il governo cinese che mette a rischio 50.000 posti di lavoro. Un film d’impegno civile e al tempo stesso un thriller di sferzante attualità, tratto dal libro La syndicaliste della giornalista Caroline Michel-Aguirre.

Il trailer di La verità secondo Maureen K.

L’ultima luna di settembre

Dal romanzo breve Tuntuulei di T. Bum-Erden, il pluripremiato esordio dietro la macchina da presa di Baljinnyamyn Amarsaikhan, l’attore che ha interpretato Ariq Böke (il fratello di Khubilai Khan) nella serie Netflix Marco Polo. Nell’altopiano di Hėntij, nel centro-oriente della Mongolia, si incrociano le vite di Tulgaa (Amarsaikhan), uomo cresciuto in quelle steppe, trasferitosi in città ma di ritorno alla iurta di famiglia per occuparsi del padre malato, e Tuntuulei (Tenuun-Erdene Garamkhand), un bambino di dieci anni che vive da solo insieme ai nonni perché la madre lavora in città. Tra i due il rapporto è complicato, ma col passare del tempo si trasforma in un legame speciale. Delicato e contemplativo, un poetico ritorno alle origini assolutamente imperdibile.

Il trailer di L’ultima luna di settembre

Bersaglio d’amore

Il vice tenente Charles Eismayer (Gerhard Liebmann) è l’istruttore più odiato e temuto dell’esercito austriaco, mal visto sia dalle reclute che dai suoi superiori. Ma Eismayer è anche gay e non può fare coming out, consapevole che uscire allo scoperto in quell’ambiente così omofobo metterebbe in discussione la sua carriera militare e la sua famiglia. Quando il soldato Mario Falak (Luka Dimic), gay dichiarato, si unisce al reggimento, l’attrazione tra i due sconvolge il mondo del tenente. Tratta da una storia vera, l’opera prima di David Wagner (premiata alla SIC di Venezia 79) esplora l’omosessualità repressa in modo maturo, efficace e mai banale, contando sulla strepitosa performance dei due protagonisti.

Il trailer internazionale di Bersaglio d’amore

Senza età

Anna (Patrizia La Fonte) è un’anziana signora ospite di una casa di cura a Padova. Nella struttura la donna stringe un legame singolare con Pietro (Jacopo Garfagnoli), un ragazzo ambiguo in fuga da qualcosa di minaccioso. Per far perdere le sue tracce, Pietro convince Anna ad uscire dalla casa per esaudire il suo più grande desiderio: visitare Almería, la città spagnola raffigurata in un quadretto della Madonna che vuole vedere da sempre. Dall’indipendente Stefano Usardi, il racconto malinconico di un viaggio on the road e di un’amicizia inaspettata.

Il trailer di Senza età

InFiniti

Davide e Roberta stanno insieme da quattro anni. Lui fa il pittore, lei è un’agente immobiliare nell’agenzia di Davide, sposato con Greta ma segretamente innamorato di lei. Quando Roberta scopre che il compagno l’ha tradita all’inizio della loro relazione, il rapporto tra i due entra in crisi profonda e lei comincia ad interessarsi a Lorenzo, commesso di supermercato che condivide la sua stessa passione letteraria per Giacomo Leopardi. Il dramma sentimentale made in Recanati di Cristian De Mattheis è lo scult della settimana: nel cast c’è persino Ignazio Moser.

Il trailer di InFiniti