I film al cinema dal 20 aprile: arrivano Cocainorso, Nanni Moretti e La casa

Otto i nuovi titoli che si affacciano nelle sale, su tutti "Il sol dell'avvenire" e l'assurdo action di Elizabeth Banks

0
357
Cocainorso, Il sol dell'avvenire e La casa - Il risveglio del Male, tre degli otto film al cinema dal 20 aprile
Cocainorso, Il sol dell'avvenire e La casa - Il risveglio del Male, tre degli otto film al cinema dal 20 aprile

Sono otto i nuovi film al cinema dal 20 aprile, arrivati nelle sale in una settimana ancora dominata da Super Mario Bros. – Il film. L’animazione sta sbancando al box-office in tutto il mondo (con 14 milioni di euro solamente in Italia) ed è giunta ad incassare la bellezza di 720 milioni di dollari al botteghino internazionale in appena 15 giorni di programmazione.

Tutti i nuovi film al cinema dal 20 aprile

Sarà dura per la concorrenza contrastare l’adattamento del celebre videogioco, ma questa settimana le alterative non mancano. Il maggior numero di schermi è infatti occupato da titoli molto attesi, su tutti Il sol dell’avvenire di Nanni Moretti (uno dei tre italiani in Concorso al Festival di Cannes 2023), Cocainorso di Elizabeth Banks e l’horror La casa – Il risveglio del Male.

Il sol dell’avvenire

Nanni Moretti riflette sul suo passato e riscrive la storia in questa commedia nostalgica in cui il suo Giovanni, un regista disilluso e sempre meno in sintonia con il presente, sta girando un film ambientato nel 1956 sul segretario del PCI del Quarticciolo (Silvio Orlando) e sua moglie (Barbora Bobulova), alle prese con i carri armati sovietici mandati a Budapest. Produttrice del film è Paola (Margherita Buy), la moglie di Giovanni che sta pensando di lasciarlo. Frattanto, nella testa del regista alle prese pure con le scelte della figlia (Valentina Romani), frulla l’idea di girare un film sulla storia di 40 anni di una coppia con tante canzoni italiane. La musica e la politica, la psicanalisi e le relazioni complicate, il passato e l’attualità: un concentrato del cinema morettiano. Nonostante l’orribile trailer, è un film da vedere.

Il trailer di Il sol dell’avvenire

Cocainorso

Per il suo terzo film da regista, l’attrice Elizabeth Banks porta sugli schermi un’incredibile storia vera diventata negli States una famosa leggenda metropolitana. Nel 1985 un aereo proveniente dalla Colombia, pilotato da un ex militare diventato corriere della droga, si schianta in un bosco della Georgia e perde un carico con 79 chili di cocaina. La droga rimane incustodita e viene mangiata da un orso bruno. Nella realtà, il povero animale ha un infarto e muore stecchito poco dopo; nel film, strafatto di coca, impazzisce e assale i paesini circostanti seminando il panico. Un tipico high concept movie violento e divertente, diventato virale sui social prima ancora dell’uscita, ma in fin dei conti abbastanza innocuo.

Il trailer di Cocainorso

La casa – Il risveglio del Male

La saga horror di Sam Raimi rivive con questo quinto capitolo affidato a Lee Cronin, il regista di Hole – L’abisso. Lily Sullivan e Alyssa Sutherland sono Beth e Ellie, due sorelle che non hanno rapporti da tempo e si rivedono dopo diversi anni. La reunion viene bruscamente interrotta quando scovano uno strano libro nascosto nella profondità dell’edificio di Los Angeles dove vive Ellie. È il Necronomicon, il testo maledetto capace di risvegliare creature demoniache dal mondo sotterraneo. Un cupo e solido horror che spaventa davvero e aggiorna in maniera convincente l’iconico franchise. Inevitabile cameo, almeno nella versione originale, di Bruce Campbell.

Il trailer di La casa – Il risveglio del Male

November – I cinque giorni dopo il Bataclan

Cédric Jimenez, il regista di ottimi neo-polar come Bac Nord e French Connection, ricostruisce i cinque giorni di indagini seguiti agli attentati del 13 novembre dal punto di vista di uomini e donne dell’Anti-Terrorisme. Senza dimenticare nel suo racconto corale e appassionato i vigili del fuoco, il personale ospedaliero e i medici della SAMU, i poliziotti e i magistrati. Gli attentati e le vittime restano fuori campo: in scena c’è soltanto il servizio pubblico. La sceneggiatura di Olivier Demangel è ispirata alle testimonianze dei veri investigatori, ora protetti sotto un’altra identità. Stellare il cast: Jean Dujardin, Anaïs Demoustier, Sandrine Kiberlain, Jérémie Renier e Lyna Khoudri.

Il trailer di November – I cinque giorni dopo il Bataclan

Amira

Mohamed Diab è il regista egiziano del dramma sociale Cairo 678, del potente thriller politico Clash e della serie Marvel Moon Knight. Questo è il suo terzo lungometraggio, ispirato a diversi casi di traffico di sperma nelle prigioni israeliane. È il modo che i detenuti politici palestinesi hanno trovato per riuscire ad aggirare il divieto di contatti coniugali e diventare genitori. Uno di questi è Nawar (Ali Suliman), sposato con Warda (Saba Mubarak) e padre dell’adolescente Amira (Tara Abboud). Quando la ragazza scopre che in realtà Nawar non è suo padre, scoppia il dramma. Presentato a Venezia 78 e a centinaia di altri festival, vincitore del MedFilm 27, è il vero imperdibile della settimana.

Il trailer di Amira

Mavka e la foresta incantata

Arriva dall’Ucraina, in concomitanza con la Giornata Mondiale della Terra, quest’animazione dei registi Oleksandra Ruban e Oleg Malamuzh, con la voce della youtuber e illustratrice Francesca Presentini, in arte Fraffrog. Dal poema La canzone della foresta del 1912 di Lesja Ukraïnka, la storia di Mavka, una ninfa conosciuta dagli umani come anima e custode dei boschi. Insieme al suo animale guida deve difendere la natura dai pericoli del mondo esterno, in particolare l’invasione degli esseri umani. Ma quando si innamora di Lucas, un uomo del regno, tutto si complica. Una favola ecologista destinata soprattutto alle famiglie e ai più piccoli.

Il trailer di Mavka e la foresta incantata

Bigger Than Us – Un mondo insieme

La regista francese Flore Vasseur dedica questo documentario alla tenacia della giovane Melati, una ragazza indonesiana di 18 anni che combatte l’inquinamento da plastica che sta devastando il suo Paese. Come lei, ci sono tanti adolescenti in tutto il mondo che si battono per il clima, la giustizia sociale, l’accesso all’istruzione e al cibo. Dalle favelas di Rio ai remoti villaggi del Malawi, Melati li incontra per capire come resistere e continuare la sua azione. Un’opera stimolante sul potere di ribellione delle nuove generazioni.

Il trailer di Bigger Than Us – Un mondo insieme

Percoco – Il primo mostro d’Italia

Franco Percoco è stato davvero il primo mostro d’Italia: nella notte tra il 26 e il 27 maggio del 1956, a Bari, sterminò la sua famiglia (padre, madre e fratello affetto da sindrome di Down) con un coltello da cucina. Dopo il delitto, chiuse a chiave i tre cadaveri nella stanza dei genitori e continuò la sua vita come se niente fosse successo. Perché ha commesso quell’atroce delitto? Cosa l’ha spinto a diventare il primo criminale italiano a compiere una strage del genere? Prova a fornire delle risposte questo interessante true crime psicologico di Pierluigi Ferrandini, basato su un altrettanto appassionante libro-inchiesta di Marcello Introna.

Il trailer di Percoco – Il primo mostro d’Italia