I film al cinema dal 18 maggio: la guida e i consigli alle novità della settimana

Diverse uscite speciali e appena cinque nuovi film sugli schermi, ma su tutti spicca "Fast X"

0
204
Scene di Pacifiction, Fast X e Le proprietà dei metalli, tre dei film al cinema dal 18 maggio
Pacifiction, Fast X e Le proprietà dei metalli

Con l’edizione 2023 del Festival di Cannes appena cominciata, sono soltanto cinque i nuovi film al cinema dal 18 maggio. Tra questi, però, spicca Fast X, presentato in pompa magna a Roma e pronto a scalzare Guardiani della Galassia Vol. 3 dalla vetta del box-office. A proposito di botteghino, nelle giornate infrasettimanali sono arrivate tre uscite speciali che si sono rivelate notevoli exploit negli incassi.

Tutti i film al cinema dal 18 maggio

Se il memorabile Le margheritine di Věra Chytilová, capolavoro della Nouvelle Vague cecoslovacca datato 1966, ha interessato una ristretta cerchia di cinefili ed è pure disponibile in streaming su ARTE, sorprendono i dati di altri due titoli piombati in sala per tre giorni. Parliamo del film-concerto Tutti su! Buon compleanno Claudio con Baglioni mattatore assoluto (364.300 euro e 40.684 presenze: è l’evento musicale più visto del 2023) e del documentario d’arte Borromini e Bernini – Sfida alla perfezione, arrivato a quasi 200.000 euro e oltre 20.000 spettatori. Davvero niente male. Passando al fine settimana che sta per arrivare, ecco i cinque film pronti a debuttare sugli schermi.

Fast X

Dom Toretto non va in pensione e stavolta sbarca a Roma. Il muscoloso antieroe di Vin Diesel deve proteggere la famiglia da una coppia di agguerriti nemici: la terribile hacker Cipher (Charlize Theron) e il bizzarro Dante (Jason Momoa), il figlio del narcotrafficante brasiliano Hernan Reyes, in cerca di vendetta per la morte del padre. La formula è sempre la stessa: stunt spettacolari, azione non-stop, dialoghi un tanto al chilo e colonna sonora d’impatto. Nel resto del cast Michelle Rodriguez, John Cena, Helen Mirren, Rita Moreno e Tyrese Gibson. Da lacrime il cameo di Meadow Walker, la figlia del compianto Paul. Tuttavia, resta un film riservato solo ai veri fan.

Il trailer di Fast X

Pacifiction – Un mondo sommerso

L’imperdibile della settimana, nonché uno dei migliori film della scorsa stagione. Albert Serra riflette sull’eredità coloniale francese con un magistrale, ipnotico e terribilmente intelligente spy-thriller che ha per protagonista un magistrale Benoît Magimel. L’attore, premiato con il César 2023 come miglior interprete, è il funzionario del governo De Roller, da anni in Polinesia per tenere calma la popolazione locale e intercettare eventuali malumori. Uno di questi riguarda la presenza di un sottomarino che sembrerebbe indicare la ripresa dei test nucleari a Tahiti. L’insofferenza e le voci montano: De Roller deve impegnarsi a fondo per cercare di calmare le acque. Assolutamente da vedere.

Il trailer di Pacifiction – Un mondo sommerso

Peter von Kant

Con un anno di ritardo rispetto all’uscita in Francia, arriva in Italia il remake firmato François Ozon del classico Le lacrime amare di Petra von Kant di Rainer Werner Fassbinder, a sua volta adattamento dell’opera teatrale dello stesso regista tedesco. Il bravissimo Denis Ménochet diventa Peter Von Kant, famoso regista omosessuale che, grazie all’attrice Sidonie (Isabelle Adjani), si innamora dell’aspirante attore Amir (Khalil Gharbia) e decide di farne una star. Pur apparendo a tutti gli effetti come un esercizio di stile, questa iconoclasta rilettura-omaggio sa essere divertente, delicata e toccante.

Il trailer di Peter Von Kant

Le proprietà dei metalli

L’unico film italiano della settimana è questa curiosa e insolita opera prima di Antonio Bigini, selezionata alla Berlinale nella sezione Generation. L’ispirazione arriva dalla storia vera dei minigheller, i bambini che alla fine degli anni Settanta piegavano i cucchiai come l’illusionista Uri e spuntavano ovunque in tutta Europa. Uno di questi è il protagonista Pietro (l’esordiente Martino Zaccara), un ragazzino cresciuto in un paesino di montagna da un padre violento e anaffettivo. Sin da piccolo, Pietro manifesta doti straordinarie: sa piegare metalli al solo tocco. Uno scienziato (David Pasquesi) arriva dagli Stati Uniti per studiarlo, ma gli esperimenti portano il bimbo sempre più a contatto con un mondo invisibile e misterioso. Da supportare.

Il trailer di Le proprietà dei metalli

Lynch/Oz

Alexandre O. Philippe dedica questo appassionante documentario diviso in sei capitoli all’autentica ossessione di David Lynch per Il mago di Oz. Elementi del romanzo di L. Frank Baum e del classico di Victor Fleming con Judy Garland vengono rintracciati lungo tutta la filmografia del regista americano, dal primissimo corto The Alphabet del 1969 alla serie capolavoro Twin Peaks. A questi riferimenti si aggiungono le riflessioni di registi, critici, scrittori e collaboratori di Lynch che compongono un più ampio puzzle sulla natura della creatività e il nostro inconscio collettivo.

Il trailer di Lynch/Oz