Emma D’Aquino lascia il Tg1 e va a condurre uno storico programma di Rai 3

Il magazine TvBlog rivela che la giornalista sarà la nuova presentatrice di "Amore criminale"

0
539
Emma D'Aquino al Tg1
Emma D'Aquino al Tg1

Voce per la radio in passato, amatissima mezzobusto del Tg1, co-conduttrice con la collega Laura Chimenti del Festival di Sanremo 2020 nella seconda serata della kermesse canora e ora presentatrice di uno dei programmi di maggior qualità del servizio pubblico: Amore criminale. È la parabola di Emma D’Aquino, la giornalista siciliana ormai in rotta con il notiziario dell’ammiraglia diretto da Monica Maggioni.

Emma D’Aquino lascia il Tg1 per Rai 3

Tutto è cominciato quando la Maggioni ha chiesto ai volti delle edizioni di punta del Tg1 – D’Aquino, Chimenti e Francesco Giorgino – di accettare la riorganizzazione del telegiornale. Dopo un lungo tira e molla, i tre sono stati silurati dalla prestigiosa edizione delle 20 e “retrocessi” a quella delle 13.30 perché, abituati ad orari più comodi, hanno rifiutato di condurre la rassegna stampa delle 6.30 del mattino.

Pur di non dover arrivare a Saxa Rubra alle 5 del mattino per 5 giorni consecutivi ogni mese e mezzo, i tre “ribelli” hanno persino presentato dettagliati certificati medici che attestano l’impossibilità di affrontare turni di lavoro troppo “faticosi”. Al loro posto ora è arrivata Giorgia Cardinaletti, molto apprezzata dalla Maggioni, mentre Giorgino, Chimenti e D’Aquino stanno cercando di reinventarsi sempre nel ventre di mamma Rai.

Emma D'Aquino al Tg1
Emma D’Aquino al Tg1 (foto: RaiPlay)

Emma D’Aquino, Amore criminale e Ribelli su Rai 3

Laureata in Scienze politiche, 56 anni e in Rai dal 1997, autrice del libro Ancora un giro di chiave sulla storia di Nino Marano e del sistema carcerario degli anni ’70, Emma D’Aquino è ora in pole position per presentare la nuova stagione di Amore criminale, in onda dal 20 ottobre nella prima serata del giovedì di Rai 3.

Dopo l’addio di Veronica Pivetti, alla conduzione del programma dal 2018, Mario Orfeo aveva avuto l’idea di affidare la trasmissione a Claudio Amendola. Quando Orfeo è stato rimosso dalla Direzione Approfondimenti ed è passato alla direzione del Tg3, la suggestione dell’attore romano è tramontata. Antonio Di Bella, al suo posto agli Approfondimenti, ha quindi pensato ad una donna: la giornalista catanese. Se dovesse venire confermata nelle prossime ore, D’Aquino si unirebbe a Camila Raznovich, Luisa Ranieri, Barbara De Rossi, Asia Argento e Pivetti nella rosa delle conduttrici di Amore criminale.

Per lei sarebbe il secondo impegno su Rai 3 nella stagione 2022-2023: alla presentazione dei palinsesti è già stata annunciata la novità Ribelli, trasmissione che racconterà le storie di uomini e donne “contro” nel pomeriggio del sabato. Il programma va in onda alle 15.15 dal 10 settembre al 1° ottobre.