Lo straziante addio di Checco Zalone al ragazzino malato di Sma: “Ciao grande Mirko”

C'è tutta la sensibilità di Checco nel messaggio d'addio a Mirko Toller, il piccolo protagonista del video per Famiglie Sma prematuramente scomparso

Ciò che lega un personaggio famoso a fan speciali non può essere capito da chi non lo vive in prima persona. Checco Zalone è uno degli attori che dimostra maggiormente affetto e vicinanza verso i suoi sostenitori e non è raro leggerne testimonianza nei suoi profili social. Mirko Toller è il ragazzino malato di Sma (l’atrofia muscolare spinale) con cui Checco aveva girato nel 2016 un divertente video promozionale per sostenere la raccolta fondi a favore dell’associazione nazionale Famiglie Sma.

Mirko Toller morto, Checco Zalone e l’addio sui social

Mirko è morto all’età di 17 anni e Zalone ha voluto dirgli addio con un toccante post affidato alla sua pagina Facebook. “Ciao grande Mirko. Se puoi, da lassù, continua a mandarci il tuo sorriso, perché ne abbiamo ancora bisogno”, scrive il comico pugliese.

Checco e Mirko si erano conosciuti quattro anni fa. Nel video per Famiglie Sma, l’associazione di genitori schierata in prima linea per combattere questa malattia genetica rara, la star di Tolo Tolo aveva scelto un modo originale e irriverente per parlare dell’atrofia e indurre le persone a donare e favorire la distribuzione del primo farmaco salvavita, Spinraza. La ricetta è semplice: niente pietismi, ipocrisie e toni politically correct.

“Ora chiamo la ricerca per la Sma e dono un sacco di soldi così un giorno magari guarisci e ti faccio un c… così”, è una delle battute rivolte da Luca Medici al nuovo piccolo inquilino col quale la convivenza si era fatta difficile.

Un video semplice ma profondo: questa capacità di trattare la malattia e la disabilità in modo diverso univa in maniera incisiva l’umorismo provocatorio dell’attore alla solidarietà nei confronti del problema.

Lo spot, diventato virale sul web e sui social (quasi due milioni di visualizzazioni in un solo giorno sulla pagina Facebook di Zalone al momento del lancio), è stato realizzato dallo stesso team di lavoro di Quo vado? e non ha visto coinvolta nessuna agenzia pubblicitaria. D’altronde lo stesso Mirko sapeva bene come comunicare online: aveva un canale YouTube con la sorella Linda, con cui girava il Mirko e Linda Show.

Un primo piano di Mirko Toller, attore con Checco Zalone nello spot per Famiglie Sma
Mirko Toller (foto: Facebook @mirkoelindashow)

Checco Zalone Sma: le donazioni anonime dell’attore

Appassionato di montaggio e video, il ragazzo di Segonzano, in provincia di Trento, ha cercato con la sorella di far ridere gli spettatori con battute e giochi di magia. “Convivere con la malattia? È faticoso certo, ma lui non ce la faceva pesare”, dice la mamma Stella.

“Dopo lo spot con Checco Zalone le persone mi fermavano per strada e mi chiedevano se fossi io quel bambino: mi sembrava strano”, raccontava Mirko.

A volere la sua popolarità per fare aprire gli occhi sulla Sma e l’importanza della ricerca era stato proprio Zalone, che da tempo sosteneva l’associazione con donazioni anonime. L’attore non ha voluto rilasciare interviste dopo il lancio della pubblicità. Ai giornalisti che gli chiedevano un commento, rispondeva semplicemente: “Andate da Mirko”.

Ciao grande Mirko. Se puoi, da lassù, continua a mandarci il tuo sorriso, perché ne abbiamo ancora bisogno.

Publiée par Checco Zalone sur Jeudi 1 octobre 2020