Il coronavirus fa slittare il suo film, la replica di Carlo Verdone è da applausi

L'attore e regista romano usa i social per commentare a modo suo la situazione di "Si vive una volta sola"

Si vive una volta sola, il nuovo film di e con Carlo Verdone, sarebbe dovuto arrivare al cinema il 27 febbraio 2020. L’uscita della commedia, vista l’attuale situazione di chiusura di molte sale causata dal coronavirus, è stata posticipata. Vision Distribution ha promesso di comunicare al più presto la nuova data d’uscita, ma nel frattempo è Verdone a farsi vivo sui social per commentare quanto sta accadendo.

Carlo Verdone, ultimo film posticipato

L’attore e regista romano, con un video diffuso su Facebook, spiega al pubblico i motivi per cui Si vive una volta sola è stato rimandato. Lo fa ovviamente a modo suo.

“Oggi – dice Verdone nel video – è una giornata un po’ strana. Doveva essere una giornata di fibrillazione per l’uscita del film, col patema d’animo, e invece è accaduto l’imponderabile e siamo tutti fermi”.

“Sono incidenti che possono capitare – aggiunge il comico – ma è strano che nel 2020 ci troviamo di fronte quasi una situazione da Medioevo, manzoniana. Mamma mia…”.

“Il film però c’è – rassicura Verdone – è soltanto posticipato. Appena l’esercizio e la distribuzione mi daranno l’ok, il film sarà pronto per le sale ad essere lanciato”.

“Un pensiero – conclude Carlo – va chiaramente alle persone che stanno soffrendo e combattendo e soprattutto a quelli della ‘zona rossa’ che sono bloccati e isolati. Ai piccoli esercizi che non possono più lavorare, alle grandi industrie, al turismo: questi sono problemi più grossi di quelli di un film. Qualche segnale positivo però l’ho colto: speriamo che termini il più presto possibile, sono fiducioso”.

Un selfie di Carlo Verdone e Marco Giallini
Carlo Verdone e Marco Giallini (foto: Facebook @carloverdoneofficial)

Si vive una volta sola, uscita slitta come tanti altri film

I film previsti in uscita il 27 febbraio e slittati a data da destinarsi causa Covid19 sono numerosi. Oltre alla commedia di Verdone, sono stati posticipati anche Volevo nascondermi di Giorgio Diritti (con Elio Germano nei panni di Ligabue), Dopo il matrimonio con Michelle Williams e Julianne Moore, l’animazione Arctic – Un’avventura glaciale e l’horror The Grudge.

Fino a lunedì 2 marzo le sale cinematografiche di Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Piemonte e Friuli Venezia Giulia sono chiuse.

L’AGIS (Associazione Generale Italiana dello Spettacolo) e FEDERVIVO hanno chiesto al ministro Franceschini un intervento urgente per aiutare il settore.

Un abbraccio a tutti voi e buona serataCarlo Verdone

Publiée par Carlo Verdone Official sur Mercredi 26 février 2020