Anna Foglietta denuncia il degrado di Roma: “La città è in uno stato vergognoso”

L'attrice posta un video dal Parco della Resistenza invaso dalla spazzatura e l'assessora ai rifiuti Sabrina Alfonsi le risponde per le rime

0
96
Anna Foglietta denuncia il degrado di Roma
Anna Foglietta denuncia il degrado di Roma

Dopo la denuncia di Sabrina Ferilli, tocca alla collega Anna Foglietta segnalare sui social lo stato di degrado in cui versa Roma. L’attrice ha postato sul suo profilo Instagram un video delle condizioni del Parco della Resistenza dell’VIII Settembre, giardino situato tra i quartieri di Testaccio, Aventino e la stazione Ostiense. La gestione dei rifiuti è ormai più che un’emergenza.

Anna Foglietta: Roma “è in uno stato vergognoso”

Nel video si vede il parco progettato da Raffaele Vico nel 1939, un tempo molto frequentato dai cittadini, ridotto ad un cumulo di spazzatura, con le reti arancioni (quelle utilizzate per delimitare le zone di pericolo e lavori) portate via dal vento e panchine con cartacce e cartoni. “Roma, 21 agosto 2023. Parco della Resistenza. Da oggi pubblicherò tutto ciò che va e che non va della mia città. Lo faccio per rispetto di Roma e della mia persona”, scrive la Foglietta nel suo post.

È evidente che il piano di pulizia straordinario che sta portando avanti il sindaco della capitale Roberto Gualtieri non funziona. “Siamo in un parco al centro di Roma. La città è in uno stato vergognoso, parlare con i turisti è imbarazzante. Cosa ci faccio con il Colosseo se non posso portare i miei figli al parco?”, si domanda l’attrice. La promessa della Foglietta è di postare quotidianamente documenti del degrado della città con gli hashtarg #Romaognigiorno e #orabasta.

Anna Foglietta al Punta Sacra Film Fest
Anna Foglietta al Punta Sacra Film Fest (foto: Instagram @foglietta.anna)

Anna Foglietta, Instagram e il degrado della capitale

I commenti sono tantissimi e il video ottiene nel giro di poche ore oltre 7.000 like. Tra le repliche arriva quella di Sabrina Alfonsi, l’assessora ai rifiuti di Roma Capitale. “Cara Anna Foglietta, grazie per la segnalazione ma il post che hai pubblicato riguarda una piccola parte interdetta al pubblico che è all’interno del Parco della Resistenza, come si capisce bene dal nostro video”, puntualizza la Alfonsi.

“Non si tratta affatto dell’intero parco ma di un’area non accessibile, in attesa di essere assegnata al gestore di una giostra dove, evidentemente, sono entrate delle persone non autorizzate che hanno causato danneggiamenti e sporcizia. Adesso quella porzione di verde è di nuovo pulita, come lo è anche il resto del parco, già oggetto di interventi vari e di sfalcio 10 giorni fa”, aggiunge l’assessora.

A meno di 24 ore da questo post, arriva puntuale un secondo video della Foglietta, nel quale c’è un aggiornamento. “Sono felice che la mia segnalazione sia servita a ripulire una ‘zona interdetta del Parco della Resistenza’ di Roma. Chiarisco che le mie segnalazioni sono per Roma e i suoi cittadini, non certo per alimentare una polemica sterile e populista. Dopo anni che abito e vivo Roma, e che la giro in ogni zona e quartiere, per figli e lavoro, posso dire che se c’è da lodarne i pregi sono la prima a farlo. Ma va ribadito con forza che a noi cittadini non serve l’intervento straordinario, ma l’ordinario. Non devo notare quando un marciapiede è pulito ma abituarmi alla sia pulizia”, chiosa l’attrice.