Serena Rossi in Mina Settembre, la bellezza dell’empatia

2
311
serena rossi la madrina

L’avete vista Serena Rossi in Mina Settembre? La splendida attrice partenopea ha esordito in un interessante ruolo da protagonista domenica 17 gennaio in prima serata Rai. La storia è tratta dai racconti di Maurizio De Giovanni ‘Un giorno di Settembre a Natale‘ e ‘Un telegramma a settembre‘ e narra di una giovane donna con una vocazione travolgente, una vera e propria missione che la spinge a dedicare la sua vita ad aiutare le altre persone. Spesso stupendosi e commuovendosi anche con un semplice ‘grazie’ di fronte alle sue fatiche.

La caratteristica principale del personaggio di Serena Rossi in Mina Settembre

Dopo le riprese di Diabolik (in cui rumors dicono che potrebbe interpretare il ruolo di Altea, ma ancora nessuna conferma), la stella della fiction su Mia Martini si è lanciata a capofitto sul nuovo, ambizioso, progetto televisivo diretto da Tiziana Aristarco. L’aspetto che, da subito, è venuto fuori grazie all’interpretazione di Serena Rossi in Mina Settembre, è la forte empatia che caratterizza il suo personaggio, ispirato ad una storia vera. Intervistata dal portale TV Serial, lei stessa rivela che “sicuramente qualche volta le fa male perché si ritrova davanti situazioni molto dolorose, si ritrova anche dei fallimenti ogni tanto o dei muri”. Ma, in realtà, “per quanto lei soffra, questa cosa un po’ addosso le rimbalza perché la sua missione è troppo più grande, la sua vocazione è troppo più forte di un “no” o di un dolore.”

Serena Rossi in Mina Settembre

E parlando di vocazione e dedizione, non è stato facile per l’attrice incastrare tutti i suoi impegni in agenda, soprattutto perché dietro la scelta di accettare o meno un ruolo c’è sempre un equilibrio con la sua adorata famiglia: “Qualsiasi decisione lavorativa viene presa alla luce dell’impatto che potrebbe avere sulla mia famiglia: mi domando se Diego e Davide ne soffrirebbero, ne parlo con loro, e altrettanto fa mio marito. Mi piace stare a casa e non vorrei mai sentirmi dire “Mamma, tu non ci sei mai stata”. Così al momento non prendo impegni che mi porterebbero lontano da Roma: al massimo posso spostarmi a Napoli, come è accaduto per Mina Settembre, ma non di più.” (tratto dall’intervista di Elle)

In ultimo, una curiosità: sapevate che Serena Rossi ha rifiutato un ruolo… di cui poi si è pentita? “Recentemente mi avevano offerto di recitare nella versione italiana di This is us. Ho rifiutato perché prevedeva un impegno di quattro anni e, con Diego così piccolo, non me la sono sentita. All’inizio nessun rimpianto – perché non avevo ancora visto la serie tv. Poi l’ho vista e ho pensato: “Mamma mia, è bellissima!”. Se la versione italiana sarà all’altezza dell’originale, può essere che mi mangerò un po’ le mani!” (Fonte: Elle)

2 COMMENTS