Roberto Benigni al Bari International Film Festival

Lo abbiamo visto nei panni di Geppetto nel Pinocchio di Matteo Garrone, adesso è tornato con la sua inconfondibile ed esplosiva parlantina: è Roberto Benigni al Bari international Film Festival, una delle prime apparizioni pubbliche e di settore dopo il lockdown. Che effetti avrà avuto questo lungo periodo di emergenza sul celebre attore e regista?

“Il coronavirus è stato davvero doloroso per me” ammette l’attore de La Vita è bella

L’icona del cinema italiano è andato nella capitale della Puglia per ritirare il Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista, ottenuto proprio grazie alla sua interpretazione del commovente falegname delle fiabe. Arriva sul palco con la mascherina, se la toglie, saluta e si confida al suo pubblico: “Il Covid è stato veramente un dolore per me, mi ha rovinato, io ho questo desiderio irrefrenabile di toccare, di abbracciare tutti, di buttarmi addosso” racconta Roberto Benigni al Bari International Film Fest, aggiungendo in dialetto pugliese “Vi bacerei uno a uno, anche con il Covid!“.

roberto benigni al bari international film festival

Roberto Benigni al Bari International Film Festival: “Ho voglia di tornare al cinema, ma solo con mia moglie”.


Mi piacerebbe fare qualsiasi cosa, ho tantissimo desiderio di fare cinema perché è tanto tempo che non lo faccio – dice – Mi piacerebbe fare una cosa io e Nicoletta Braschi, perché tutto quello che ho fatto di buono e di bello nella mia vita è stato sempre attraversato dalla sua luce. Mi piacerebbe fare una bella commedia adatta a due persone della nostra età. Ci sto pensando“.