Morgan sbrocca durante un concerto a Selinunte e insulta il pubblico: “Siete dei bifolchi”

Il cantante, irritato dalla richiesta di una cover di Battiato, perde la testa e poi chiede scusa sui social: "La mia reazione è stata ingiustificabile"

1
181
Via Morgan da X Factor : la decisione ufficiale
Morgan

È il video del momento quello della desolante performance di Morgan a Selinunte. Il cantante, in concerto nella cittadina in provincia di Trapani per un omaggio a Battiato, ha letteralmente perso la testa quando dal pubblico gli è stata chiesta almeno una cover del suo mentore e amico Franco. “Siete venuti a rompere i coglioni a me, che vi ho dato una cosa? Fate ridere, ma siete proprio stupidi”, ha sbottato Castoldi contro chi contestava l’assenza totale di canzoni di Battiato durante l’esibizione.

Morgan Selinunte, che caos al concerto in Sicilia

“La società è una merda fatta da gente come voi. State zitti. Avete rotto il cazzo. Ho dei sentimenti, coglioni! Non sono un personaggio. Andate a vedere Fedez o Marracash”, ha aggiunto un infuriato Morgan. “Vai a fare in culo! Frocio di merda. Coglione”, si è rivolto in particolare ad uno spettatore, minacciando di lasciare il palcoscenico. Gesto che poi non è avvenuto perché il cantautore ha continuato ad inveire nei confronti di uno dei presenti.

“È bella questa scena, vero? A me non disturba, sono abituato a cose molto più gravi. L’indignazione ce l’ho io perché voi siete al mondo. Guarda come ridi… Sai che la tua faccia da schiaffi mi ricorda un po’ Aldo Grasso. Perché ridi? Non c’è niente da ridire. Ti senti migliore, no? Trovi ridicola la scena, vero? Tu, mischiato tra i tanti, senti che è ridicolo quello che stai vedendo? Giusto?”, ha detto Morgan a uno spettatore.

A chi gli ha chiesto di smetterla, Morgan ha replicato che il pubblico non è il direttore artistico dell’evento. “Questo è spettacolo. Io decido di farlo e non farlo. Siete il pubblico, cosa vuoi ‘smettila’? Ma che è? Siete dei bifolchi, avete pagato ma non sapete chi sono. Non sapete assolutamente niente, andatevene a casa. State zitti, andatevene: rispettate quello che state vedendo perché è arte. Non la vedrete da un’altra parte”, ha concluso l’ex Bluvertigo.

Un primo piano di Morgan
Morgan (foto: RaiPlay Radio)

Morgan sbrocca in concerto, poi chiede scusa

Scoppiato il putiferio, con il video di tendenza sui social, Morgan è corso ai ripari chiedendo scusa sui suoi profili social. “Tutti possiamo sbagliare e io ho sbagliato ad usare una infelice espressione che a me per primo non piace, non vado fiero di averla usata e, se potete, accettate le mie scuse”, scrive in merito all’epiteto omofobo.

“Non sono omofobo e condanno chi non ha rispetto degli altri, al di là delle categorie a cui ci sentiamo di appartenere, è all’essere umano che si deve rispetto, e quindi la mia reazione di ieri sera è stata ingiustificabile, una pessima caduta di cui mi scuso sinceramente”, ribadisce il cantante.

Morgan spiega che la sua reazione esagerata è stata provocata dall’essersi sentito “ferito nell’anima” perché “avevo appena dato tutto me stesso in una canzone improvvisata in quel luogo meraviglioso e commovente… e l’avermi chiesto una cover di Battiato come fossi un jukebox, dopo una delle più ispirate performance della mia vita, mi ha letteralmente ucciso. Resta il fatto che nulla giustifica le cose che ho detto”.

1 COMMENT