Cos’ha detto Fiorello sui rave e sul decreto annunciato dalla Meloni

1
188
Un primo piano di Fiorello

Dopo tutte le polemiche vissute nei corridoi Rai, il suo show mattutino è finalmente online su RaiPlay, ed ecco che subito prova a ‘stuzzicare’ l’opinione pubblica: ci riferiamo al commento ironico di Fiorello sui rave, in particolare sul decreto annunciato dal nuovo governo guidato da Giorgia Meloni.

Il presentatore, senza peli sulla lingua, dichiara infatti ai microfoni della sua ‘Edicola’ (in diretta tutti i giorni su Instagram e, prossimamente, su Rai2 dalle 7.00) che “Con tutti i problemi che abbiamo gas, elettricità, pensioni, aumento di tutto… questa è la strategia dello spostare l’attenzione, i problemi della gente sono altri”.

In diretta dall’Edicola la critica ironica di Fiorello sui rave e il decreto che li riguarderebbe

Il riferimento che fa Fiorello sui rave si riferisce chiaramente al decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri e firmato dal Presidente della Repubblica che riguarda le misure per il C0vid, i rave party e il carcere ostativo. Su La Repubblica.it si legge che: La norma si applica quando più di cinquanta persone invadono in modo “arbitrario” terreni o edifici, pubblici o privati e da ciò ne può derivare “un pericolo per l’ordine pubblico o l’incolumità pubblica o la salute pubblica”. Insomma, spiega il celebre quotidiano, “Chiunque “organizza o promuove l’invasione” è “punito con la pena della reclusione da tre a sei anni e con la multa da 1.000 a 10.000 euro“.

In questo senso, il presentatore e comico aggiunge: “Anche noi qui al baretto siamo passibili di denuncia… Se c’è una cosa da fermare sono le riunioni di condominio

E non solo: “Ha parlato in diretta anche del ponte sullo stretto di Messina tornato in auge con il nuovo governo: “Prima di fare il ponte – ha detto – facciamo le strade della Sicilia, facciamo il binario doppio della ferrovia. Che sulla Catania-Palermo si vanno ad allenare i motociclisti della Parigi-Dakar”

Un primo piano di Fiorello

1 COMMENT