La drammatica confessione di Gianluca Grignani

0
160
gianluca grignani a sanremo
Gianluca Grignani

La confessione di Gianluca Grignani ci coglie di sorpresa, un po’ perché non lo vedevamo davvero da tanto tempo sul piccolo schermo, un po’ perché è venuta fuori all’improvviso durante un’intervista a Verissimo.

L’inedita confessione di Gianluca Grignani a Verissimo “Avevo solo 10 anni, gli chiesi perché non gli piacessero le bambine”

Ero un bambino timido – ha iniziato a raccontare a Silvia ToffaninAvevo grande interesse nella musica. Socializzavo tanto, poi nel 1982 – avevo 10 anni – ho avuto un incontro strano con un pedofilo. Si sedeva sopra di me e mi chiedeva di avere un rapporto con lui e io gli dicevo: “Non ti piacciono le bambine?”.

La confessione di Gianluca Grignani prosegue rivelando l’età del ragazzo che gli faceva queste richieste: “Aveva 18 anni questo ragazzo. Non riusciva ad avere da me quello che voleva e mi picchiava. I miei genitori, sbagliando, preferirono non andare avanti legalmente. Secondo me si doveva fare. Mio padre sarebbe potuto andare da quel testa di caz**. Non è una cosa facile da dire. Certa gente non va perdonata. Lui raccontava che mi picchiava ad altri ragazzi, che poi mi hanno preso alla stessa maniera

confessione di gianluca grignani

Insomma, un brutto circolo di comportamenti abusivi che lo ha profondamente segnato, ma in un certo senso lo ha motivato ad essere l’uomo che oggi si sente di essere: “Io non ho bei momenti, sono un uomo in divenire. Non riesco a essere calmo, non fa parte del mio carattere. Io non li voglio i bei momenti, non mi interessano. I miei figli però sono quattro momenti bellissimi e difficilissimi per un uomo come me. È un punto dolente. Mi mancano, la più grande vive con me, gli altri vivono con la madre ma va bene così, lo abbiamo fatto per loro. Chiuderei l’argomento, altrimenti mi viene la lacrimuccia

Come padre si sente “un padre permissivo, ma la libertà – spiega – la devi considerare come la considero io. Se sei libero a casa mia, puoi fare quello che vuoi, ma devi considerare la libertà con i suoi valori e problemi e mia figlia l’ha capito. Sono molto fiero di lei