È morta Anna Kanakis: addio all’attrice e scrittrice Miss Italia a 15 anni

Nata in Sicilia da padre greco e mamma messinese, è stata modella, attrice e scrittrice di romanzi storici: se n'è andata a 61 anni

0
278
Anna Kanakis
Anna Kanakis

È morta Anna Kanakis: l’attrice, modella (ex Miss Italia a soli 15 anni) e scrittrice aveva 61 anni. Nata in Sicilia, da padre greco e mamma messinese, Kanakis è scomparsa all’ospedale Umberto I di Roma in seguito ad un tumore che le era stato diagnosticato sette mesi fa. A darne la notizia è il marito, il banchiere Marco Merati Foscarini, con il quale era sposata dal 2014.

Anna Kanakis, causa morte un cancro

“Sei stata per questi venti anni la mia compagna fedele, generosa, intelligente e buona con cui ho condiviso i momenti più belli della mia vita. Complici in tutto e uniti fino in fondo da un amore profondo e unico. Ti abbraccio amore mio grande, sarai per sempre nel mio cuore ora distrutto”, scrive Foscarini ricorda nel necrologio in ricordo della moglie. I familiari fanno sapere che “ha affrontato con coraggio estremo questa lunga sofferenza”.

Kanakis lascia il marito, la madre Cettina e la sorella Elena. Classe 1962, figlia di un’avvocata e di un ingegnere, ad appena 15 anni Anna Kanakis era diventata Miss Italia: era il settembre del 1977 e fu subito la più giovane miss nella storia del concorso di bellezza. “Era una donna poliedrica, piena di interessi, molto colta, di una bellezza fiera”, dice di lei la patron Patrizia Mirigliani.

La diversità è stata la costante nella carriera di Anna Kanakis. Dopo Miss Italia, partecipò a Miss Universo nel 1981 e debuttò al cinema con piccoli ruoli in commedie diventate di culto come Attila flagello di Dio di Castellano e Pipolo con Diego Abatantuono, Acapulco, prima spiaggia… a sinistra di Sergio Martino con Gigi e Andrea, Segni particolari: bellissimo sempre di Castellano e Pipolo con Adriano Celentano.

Anna Kanakis
Anna Kanakis

Anna Kanakis, Miss Italia e tanto altro

Apparsa in numerosi programmi e fiction, su tutti Vento di ponente con Enrico Mutti, Serena Autieri e Paolo Calissano, nel 1998 ebbe anche una breve carriera politica, diventando responsabile nazionale Cultura e Spettacolo dell’UDR, il partito fondato da Francesco Cossiga. La scrittura, tuttavia, era da sempre la sua passione segreta.

Kanakis ha pubblicato tre romanzi: Sei così mia quando dormi. L’ultimo scandaloso amore di George Sand (2010, dedicato alla scrittrice e drammaturga francese), L’amante di Goebbels (2011, sulla storia vera di Lída Baarová, l’attrice cecoslovacca amante del Ministro per la propaganda nazista) e Non giudicarmi, uscito nel 2022 per Baldini+Castoldi.

Dopo il primo matrimonio con Claudio Simonetti, il musicista fondatore dei Goblin, Kanakis aveva sposato Merati Foscarini nel 2004. “Mi ha fatto riacquistare la stima nel genere maschile. Mi ha avvicinata a una cena parlando non di quello che possedeva, ma di quello che sentiva dentro. È il primo che legge ogni mio capitolo. Ho la fortuna di vivere da 18 anni con un uomo meraviglioso, noi siamo molto complici, ci amiamo tanto e grazie a lui sono guarita dalle mie ansie infantili”, disse l’attrice e scrittrice in un’intervista un anno fa.