Hackerato l’account di Guendalina Tavassi, mostrati video intimi

0
133
account di guendalina tavassi

Una vita privata completamente messa in pubblica piazza: l’account di Guendalina Tavassi, volto noto agli amanti del piccolo schermo e influencer seguita da più di um milione di follower, è stato hackerato. Dal suo profilo I-Cloud, la piattaforma dove si conservano foto, video e file personali, i dati sono arrivati in gruppi social e pagine pubbliche, con la conseguente gogna virtuale che questi casi hanno già più volte causato. Ma come ha reagito?

account di guendalina tavassi

Hanno rovinato la mia famiglia – esclama senza mezzi termini in un’intervista a Libero – Ho risposto ad alcune mail che sicuramente hanno invitato questi hacker e sono riusciti ad entrare nel mio ICloud prendendo dei video privati, che avevo mandato a mio marito, e sono finiti in Rete. Chiedo a chiunque di cancellarli, state rovinando la mia vita”. Anche il suo legale, l’avvocato Leonardo D’Erasmo, lotta al suo fianco: “La Postale ha in mano tutto. Adesso chiunque scherza con questa faccenda pagherà le conseguenze, il revenge porn è un reato. Si va in galera”.

Quello che è accaduto subito dopo la messa online di tutti i suoi video privati che aveva inviato al marito

Non è la modalità con cui è stato violato l’account di Guendalina Tavassi, ma anche tutte le richieste che le sono arrivate in seguito alla messa online: “C’è gente che subito dopo la diffusione di questa notizia mi ha contattato chiedendo soldi per la rimozione del video, altre persone che hanno chiesto in cambio follower. Una cosa davvero schifosa, assurda.” Fortunatamente, i suoi amatissimi canali social le stanno restituendo solidarietà, affetto e supporto:“Su Instagram tantissime persone mi sono state vicine, e questo mi fa piacere – racconta – Sono felice delle manifestazioni d’affetto ricevute in questi giorni. Per fortuna ci sono molte persone sensibili.”

Conclude così l’ex gieffina e concorrente dell”Isola dei Famosi (nonché di Tale e Quale Show), sperando che al più presto possa tornare la normalità e che questo tipo di azioni, ormai sempre più all’ordine del giorno – tra casi noti di revenge p0rn e violazioni della privacy.