Il Mostro di Firenze diventa una serie tv: uno dei più inquietanti casi di cronaca si trasforma in fiction

Antonio Banderas sarà il giornalista Mario Spezi nella miniserie di Studiocanal basata su "Dolci colline di sangue"

0
124
Pietro Pacciani
Pietro Pacciani

Gli omicidi del Mostro di Firenze, il caso di cronaca più misterioso e inquietante che ha attirato l’interesse dell’opinione pubblica italiana, diventano una serie tv. Dietro il progetto c’è la produzione francese Studiocanal, che porterà sugli schermi una miniserie in sei episodi ispirata al libro The Monster of Florence: A True Story scritto da Mario Spezi e Douglas Preston. Il romanzo-inchiesta è pubblicato in Italia da Rizzoli col titolo Dolci colline di sangue.

Mostro di Firenze, serie tv in arrivo con Antonio Banderas

Spezi è il giornalista fiorentino che indagò sulla vicenda insieme all’americano Preston e che venne suo malgrado coinvolto fino ad essere sospettato di essere lui stesso il Mostro. Ad interpretare il cronista de La Nazione nella serie sarà Antonio Banderas.

Il processo sui duplici omicidi commessi nelle campagne di Firenze tra il 1968 e il 1985 si è chiuso, con la condanna in via definitiva, per quattro delitti, di Mario Vanni e Giancarlo Lotti, i “compagni di merende” di Pietro Pacciani, già condannato in primo grado a più ergastoli per sette degli otto duplici omicidi e successivamente assolto, morto prima di essere sottoposto ad un nuovo processo di appello.

Nel loro libro, venduto per oltre mezzo milione di copie e tradotto in 24 lingue, Mario Spezi e Douglas Preston ipotizzano invece una verità diversa sull’identità del feroce assassino rispetto a quella giudiziaria. I due giornalisti individuano il possibile colpevole in una persona, chiamata con il nome di fantasia “Carlo”, collegata al gruppo della pista sarda. Nel 2006, con l’inchiesta diventata un bestseller, Spezi è finito in carcere con le accuse di depistaggio, turbativa di servizio pubblico, calunnia e concorso in omicidio, ma è stato assolto da tutto.

Un primo piano di Antonio Banderas
Antonio Banderas (foto: Instagram @antoniobanderasoficial)

Antonio Banderas in Italia per la serie tv sul Mostro di Firenze

La miniserie ricostruirà come Spezi e Preston condussero le loro indagini parallele fino a identificare il vero Mostro. La coppia di cronisti realizzò quella che lo scrittore statunitense descrisse come una “spaventosa intervista” con lui, il cui nome reale è stato omesso dall’edizione italiana del libro.

Non è la prima volta che i delitti del Mostro arrivano in tv. Nel 2009 Antonello Grimaldi ha diretto la fiction Il mostro di Firenze, una ricostruzione con Ennio Fantastichini nel ruolo di Renzo Rontini, il padre di Pia, vittima uccisa dal Mostro nel 1984. L’attesa per questa produzione Studiocanal con Banderas è parecchia, come per la serie sul delitto di Avetrana prodotta da Matteo Rovere.

La miniserie, per la quale non c’è ancora una data d’uscita ufficiale, sarà diretta dal danese Nikolaj Arcel, il regista candidato all’Oscar per il film A Royal Affair. Arcel si occuperà anche della sceneggiatura in collaborazione con Thomas Jensen. Banderas sarà protagonista e produttore esecutivo assieme a Emanuel Nuñez. Il magazine Variety fa sapere che le riprese verranno realizzate in Italia: a Firenze, in Toscana e in Sardegna.