Michelle Hunziker, minacce di morte dopo il caso Botteri: “È stato terribile”

Tomaso Trussardi, il marito della showgirl, denuncia quanto sta accadendo sui social, mentre Gerry Scotti getta acqua sul fuoco

Non si placano le polemiche che hanno travolto Striscia la Notizia e la sua conduttrice Michelle Hunziker per il servizio dedicato ai “capelli” di Giovanna Botteri. La giornalista Rai ha inviato una lettera aperta in cui invita ad aprire una discussione sul body shaming e il tg satirico di Antonio Ricci ribadisce la propria posizione: la clip era contro i suoi haters, non a loro favore. Sui social, tuttavia, si è scatenato un putiferio dal triste e prevedibile epilogo.

Michelle Hunziker Botteri, minacce per la showgirl

Il caso Striscia-Botteri ha suscitato commenti d’odio nei confronti di Michelle Hunziker. Gli attacchi sui social network sono cominciati tra Instagram e Twitter a partire dal video di replica della showgirl svizzera. Basta leggere alcuni commenti al suo post: “Sei una vergogna per qualsiasi donna”, “Levati dal caz**”, “Ringrazia il nostro Eros Ramazzotti se in Italia sei riuscita a fare carriera nel mondo dello spettacolo”, “Goditi la dote, la signora Botteri a differenza tua lavora”.

Tomaso Trussardi, marito della Hunziker, ha rivelato in una delle storie sul suo profilo Instagram che la moglie ha subito minacce di morte. “L’entità delle minacce (molte di morte) che ci sono state rivolte – scrive Trussardi – ed il bullismo anche femminile è stato esponenzialmente superiore a ciò di cui è stata accusata ingiustamente mia moglie. Nella falsa convinzione di difendere una donna ne state brutalmente ferendo e bullizzando altre non colpevoli”.

Nel suo video, la presentatrice si era rivolta direttamente alla Botteri “perché sta succedendo un putiferio da una notizia falsa”. “Il servizio – spiega la conduttrice – era per difenderti e contro i tuoi haters. Tutti ne parlano ma secondo me nessuno l’ha visto. Se lo farai, vedrai Gerry che alla fine dice: ‘Brava, brava Giovanna, vai avanti così nel tuo importante lavoro e non badare a chi guarda il capello’. Per me, più chiaro di così non so. Noi per me abbiamo fatto servizio dalla tua parte, se puoi fammi sapere”.

Un primo piano di Michelle Hunziker
Michelle Hunziker (foto: Facebook @therealhunzibook)

Michelle Hunziker, Striscia la Notizia continua a difendersi

Durante l’ultima puntata di Striscia, Valerio Staffelli ha presentato un altro servizio, nel quale ha mostrato una serie di video di accuse all’inviata a Pechino che non avrebbero avuto lo stesso effetto di quelli di Striscia.

La voce del Gabibbo, inoltre, ha espresso la posizione ufficiale del programma sull’accaduto. “Striscia e Michelle Hunziker – ha detto il pupazzo rosso – sono state accusate di una cosa che è una bufala gigantesca. Sono arrivate a Michelle ingiurie irripetibili, rivolte a lei e alla sa famiglia”. Nel corso della trasmissione, Hunziker ha confermato di aver passato dei momenti davvero terribili, confermando che “è stata una bella violenza”.

A gettare acqua sul fuoco ci ha pensato Gerry Scotti. “Penso di essere la prova provata – ha affermato il conduttore – che nella vita l’aspetto fisico, con tutto ciò che comporta, non abbia nulla a che fare con la bravura, la competenza ed il successo di una persona”. “Per entrare nel merito della vicenda – ha concluso –, preferisco cento volte una Botteri spettinata ma competente ad un inviato pettinatissimo ma incapace”.