I film al cinema dal 23 novembre: da Napoleon e La chimera a Cento domeniche

Nove novità si affacciano sugli schermi nell'ultimo weekend del mese: su tutti spicca il biopic di Ridley Scott

0
77
Napoleon, La chimera e Cento domeniche, tre dei nuovi film al cinema dal 23 novembre
Napoleon, La chimera e Cento domeniche

Difficilmente uno dei nove nuovi film al cinema dal 23 novembre riuscirà a scalzare C’è ancora domani dalla vetta del box-office. L’esordio alla regia di Paola Cortellesi, autentica rivelazione della stagione, ha superato la soglia dei 20 milioni di euro di incassi e ha già battuto il flop The Marvels e l’arrembante Hunger Games – La ballata dell’usignolo e del serpente. Tutto lascia pensare che non basterà il Napoleone di Joaquin Phoenix e Ridley Scott a sgominare l’opera finto-neorealista ma di tragica attualità dell’attrice romana.

Tutti i nuovi film al cinema dal 23 novembre

L’ultimo weekend del mese si è aperto come di consueto con tre uscite speciali. Il documentario DallAmeriCaruso – Il concerto perduto, a 80 anni dalla nascita del grande Lucio, è stato in sala tre giorni e ha incassato quasi 350mila euro. L’odore della notte, noir di culto del mai troppo compianto Claudio Caligari, è tornato al cinema restaurato in 4K nel 25esimo anniversario della sua uscita in sala. Delicatessen, la distopia horror diretta nel 1990 da Jean-Pierre Jeunet e Marc Caro, è tornato con I Wonder Classics sempre in versione restaurata in 4K. A queste tre uscite speciali si uniscono anche i due cortometraggi animati per famiglie La chiocciolina e la balena e Zog e i medici volanti. Per il resto, ecco la regolare programmazione per i nuovi film al cinema dal 23 novembre.

Napoleon

Ascesa e declino di Napoleone Bonaparte, dalla morte di Marie Antoinette alla storia d’amore con la moglie Joséphine, passando per la battaglia delle piramidi e di Austerlitz, la campagna di Russia, la disfatta di Waterloo e l’esilio a Sant’Elena. Il monumentale biopic di Ridley Scott con Joaquin Phoenix e Vanessa Kirby è costato 200 milioni di dollari e tre anni di lavoro, ma non convince fino in fondo. Bravi gli attori, epica ed imponente la messinscena, eppure il risultato è involontariamente goffo. Come se non bastasse, le inesattezze e la visione anglo-centrica dello sceneggiatore David Scarpa hanno fatto infuriare gli storici.

Il trailer di Napoleon

La chimera

Anni ’80. Arthur (Josh O’Connor) è un giovane archeologo inglese che torna in un borgo della Tuscia, sul mar Tirreno, dove ritrova la sua banda di tombaroli, un gruppo di trafficanti illegali di reperti etruschi. Tutti vogliono Arthur al loro fianco perché è dotato di una straordinaria capacità rabdomantica: sa sentire il vuoto. Non solo della terra, ma anche del ricordo lasciato da Beniamina, il suo amore perduto. Dopo il passaggio in Concorso a Cannes e nei festival più importanti al mondo, il quarto lungometraggio di Alice Rohrwacher arriva finalmente in Italia: un affresco magico-realista dell’industrializzazione della provincia italiana, dei suoi mutamenti e delle sue mille contraddizioni. Nel cast Isabella Rossellini, Alba Rohrwacher e Carol Duarte.

Il trailer di La chimera

Cento domeniche

Antonio è un mite e pacato operaio che ha lavorato tanti anni come tornitore in un cantiere nautico della Brianza. Costretto al pre-pensionamento, ha affidato i risparmi di una vita alla sua banca di fiducia. Ma quando capisce che c’è qualcosa di strano nell’istituto e non potrà più offrire la festa di matrimonio alla sua unica figlia, arriverà a compiere un gesto estremo. Presentato alla Festa del Cinema di Roma nella sezione Grand Public, il quinto film da regista di Antonio Albanese è un solido dramma sociale che chiede giustizia per tutti i risparmiatori vittime dei crack bancari. Ottimo il cast di contorno, su tutti Sandra Ceccarelli, Bebo Storti, Maurizio Donadoni, Elio De Capitani, Giulia Lazzarini e Nicola Rignanese.

Il trailer di Cento domeniche

Mary e lo spirito di mezzanotte

Mary ha 11 anni, sogna di diventare una grande chef e vuole molto bene a sua nonna Emer, ricoverata in ospedale e ormai prossima alla fine. Un giorno, tornando da scuola, Mary incontra una donna misteriosa, Tansey, che accompagnerà lei, la madre e la nonna in un’ultima avventura di mezzanotte, per confrontarsi e conoscersi profondamente. Dal romanzo La gita di mezzanotte di Roddy Doyle, pubblicato in Italia da Guanda, Enzo D’Alò trae un’emozionante animazione che intreccia racconto di formazione, commedia e fantastico.

Il trailer di Mary e lo spirito di mezzanotte

Fisherman’s Friends

Danny (Daniel Mays) è un cinico produttore musicale londinese che si trova in un isolato paesino della Cornovaglia per un fine settimana. Per sfida con il suo capo Troy, tenta di mettere sotto contratto Jim, Jago, Leadville e Rowan, quattro pescatori frontmen di un’insolita boy band. La sfida gli farà cambiare idea sulle priorità della vita. Quella di Chris Foggin è una tipica commedia British in stile Full Monty su amicizia e solidarietà, basata sulla storia vera dei Fisherman’s Friends. In Italia esce con ritardo mostruoso, ma in patria è stata un successo clamoroso tanto che ha prodotto un musical e un sequel, Fisherman’s Friends: One and All, distribuito nel 2022.

Il trailer di Fisherman’s Friends

Heartless – Senza cuore

È l’estate del 1996 e sulla costa nordorientale del Brasile, Tamara (Maya de Vicq) si gode gli ultimi giorni di vacanza prima di trasferirsi a Brasilia per gli studi. Un giorno sente parlare di Sem coração (Eduarda Samara), una ragazza chiamata senza cuore per via della cicatrice che ha sul petto. Colpita dalla sua storia, Tamara comincia a sentire un’attrazione sempre più forte nei confronti di questa giovane e misteriosa pescatrice. Presentato a Venezia 80 nella sezione Orizzonti, il coming of age della coppia Nata Normande e Tião, prodotto (tra gli altri) da Kleber Mendonça Filho, intreccia realismo ed elementi fantastici e si rivela una piacevole sorpresa.

Il trailer di Heartless – Senza cuore

In fila per due

In due paesini confinanti ai piedi del Vesuvio, vivono Germano (Andrea De Maria) e Sonia (Francesca Chillemi). Lui ha quasi 40 anni e un futuro lavorativo incerto; lei è bellissima ma pazza di gelosia. I due sono innamorati ma la loro storia è tormentata, tanto più quando una scossa di terremoto fa scattare il piano di evacuazione che prevede il trasferimento di tutti gli abitanti in un altro comune. Sarà l’inizio di una sarabanda di incomprensioni e incontri sorprendenti. Una tipica commedia regionalistica che arriva con tempismo non proprio opportuno e segna la seconda regia per Bruno De Paola.

Il trailer di In fila per due

Kissing Gorbaciov

Nel 1988 a Melpignano, il paese della taranta in provincia di Lecce, si esibiscono per la prima volta oltre la cortina di ferro alcuni gruppi rock sovietici. Il festival è finanziato da Gorbaciov in persona, si chiama Back in the USSR (ma è subito ribattezzato Le idi di marzo) e ospita band storiche come i Kino del leggendario Viktor Tsoi. Il pubblico è scettico e aspetta soprattutto i Litfiba e i CCCP, che proprio a Melpignano partoriscono l’idea di un tour in terra sovietica, tra Mosca e Leningrado. A quest’incredibile storia è dedicato il documentario di Andrea Paco Mariani e Luigi D’Alife, ricco di materiale d’archivio e interviste ai diretti protagonisti. Da non perdere.

Il trailer di Kissing Gorbaciov

Il paese dei jeans in agosto

Carlo (Pasquale Risiti) ha 26 anni ed è un influencer a caccia di consensi e popolarità. Luisa (Lina Siciliano) ha due anni più di Carlo, abita nello stesso paese ed era prossima alla laurea quando è stata fagocitata dalla bolla della vita di provincia. I due, alla ricerca di stabilità, mettono in scena una storia d’amore per fare tendenza, ma dalle conseguenze inaspettate. Girata a sud di Salerno con una troupe tutta al femminile, l’opera prima di Simona Bosco Ruggeri è una commedia che ironizza (e riflette) su social e socialità, successo e fallimento, isolamento e connessione.

Il trailer di Il paese dei jeans in agosto