Quando Hitler rubò il coniglio rosa, trailer italiano del toccante film di Caroline Link al cinema dal 28 aprile

1
233
Quando Hitler rubò il coniglio rosa della regista premio Oscar Caroline Link
Quando Hitler rubò il coniglio rosa della regista premio Oscar Caroline Link

Quando Hitler rubò il coniglio rosa, trailer italiano ufficiale diretto della regista premio Oscar Caroline Link, tratto dal celebre romanzo autobiografico di Judith Kerr che ha emozionato tutto il mondo, una toccante storia vera che, attraverso gli occhi dell’innocenza, racconta il dramma del nazismo e l’esilio, regalando tenerezza e speranza.

Da una sceneggiatura scritta a quattro mani dallo stesso regista insieme a Anna Brüggemann, la pellicola racconta la toccante fuga proprio della scrittrice e della sua famiglia di origine ebraica dalla Germania nazista. Distribuito da Altre Storie, in collaborazione con Rai Cinema, Quando Hitler rubò il coniglio rosa, esce al cinema dal 28 aprile.

Quando Hitler rubò il coniglio rosa, esce al cinema dal 28 aprile

Nel cast di Quando Hitler rubò il coniglio rosa, troviamo Riva Krymalowski, nel ruolo di Anna Kemper, Oliver Masucci, noto per aver interpretato Adolf Hitler in Lui è tornato, che interpreta il padre Arthur Kemper, Carla Juri nel ruolo della madre Dorothea Kemper, Marinus Hohmann nel ruolo di Max, Ursula Werner che intepreta Heimpi la signora che si prende cura della casa, a cui Anna è molto affezionata, e Justus von Dohnányi, l’amatissimo zio Julius. Nel film la fotografia è affidata a Bella Halben, il montaggio a Patricia Rommel, la scenografia a Susann Bieling, i costumi sono di Barbara Grupp, il trucco di Nannie Gebhardt-Seele e Marc Hollenstein, le musiche di Volker Bertelmann.

Quando Hitler rubò il coniglio rosa della regista premio Oscar Caroline Link
Quando Hitler rubò il coniglio rosa della regista premio Oscar Caroline Link

“Quando ho letto per la prima volta il romanzo di Judith Kerr a scuola, più di 35 anni fa, sono rimasta sorpresa dalla sua leggerezza,” racconta la regista Caroline Link. “È una storia sulla separazione, sulla fuga dalla Germania nazista e tuttavia il tono è ottimista, quasi spensierato. Judith Kerr mi ha raccontato che ricordava gli anni trascorsi in Svizzera e a Parigi come esperienze positive, piene di avventura.

Il film racconta cosa significa essere profughi, ma, nonostante l’oscurità che avvolge i protagonisti, è anche un film sulla fiducia, la curiosità, l’ottimismo e mostra l’immenso potere che la famiglia può dare. ‘Tutto è possibile finché restiamo insieme’, questo era il motto di Judith Kerr ed è anche il tema che ha ispirato il film”.

Trailer italiano di Quando Hitler rubò il coniglio rosa, di Caroline Link

Siamo nella Berlino del 1933. Hitler è salito al potere. Anna ha solo nove anni. Per sfuggire ai nazisti, suo padre, Arthur Kemper, scappa a Zurigo e tutta la famiglia lo segue poco dopo. Comincia la loro fuga attraverso l’Europa alla ricerca di un luogo sicuro dove stabilirsi. Anna è costretta a lasciare tutto, compreso il suo amato coniglio rosa di peluche, e, insieme alla sua famiglia, dovrà affrontare una nuova vita piena di sfide e difficoltà, ma non senza speranza e perfino sorrisi. Una toccante storia vera sulla separazione e l’esilio, ma anche sull’amore e la fiducia.

1 COMMENT